Paraparesi spastica ereditaria: ViPS apre bando di ricerca


Paraparesi spastica ereditaria, ViPS Onlus apre il bando di ricerca 2020: l’invio delle candidature è possibile fino al 15 gennaio 2021

Paraparesi spastica ereditaria: ViPS apre bando di ricerca

L’Associazione Italiana Vivere la Paraparesi Spastica (ViPS) Onlus ha annunciato l’apertura del suo secondo bando di ricerca sulle paraparesi spastiche ereditarie (PSE). Il finanziamento sarà destinato ad un unico progetto della durata di un anno del valore di 23.000 euro per sostenere la ricerca sulle PSE.

I progetti dovranno essere inviati via mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected] entro e non oltre il 15 gennaio 2021 e dovranno pervenire da centri di ricerca, IRCSS o strutture universitarie che abbiano già una dimostrata casistica nell’ambito della ricerca sulle PSE.

I progetti saranno valutati da una commissione di esperti. Il Direttivo dell’associazione ViPS Onlus, dopo la valutazione, selezionerà il progetto vincitore entro la fine di febbraio 2021. Il tema scelto per quest’anno, in conformità con quanto stabilito con il Comitato Scientifico dell’associazione, è “Fundamental and Applied Research”.

Per consultare il bando di ricerca è possibile visitare il sito web dell’associazione ViPS Onlus.

Nella categoria della paraparesi spastica ereditaria (PSE), denominata anche paraplegia spastica ereditaria, rientra un gran numero di patologie (sono circa 80 quelle attualmente identificate) che sono contraddistinte da una progressiva spasticità, rigidità e iperreflessia degli arti inferiori. Queste malattie sono suddivise in due principali sottogruppi, quello delle forme pure e quello delle forme complesse. La PSE è una malattia di origine genetica e, ad oggi, sono stati individuati più di 60 geni coinvolti nella sua insorgenza: nella maggioranza dei casi, la PSE viene trasmessa dai genitori ai figli, con diverse modalità (autosomica dominante, autosomica recessiva o recessiva legata al cromosoma X), ma in alcuni pazienti la condizione si manifesta a causa di mutazioni genetiche spontanee (mutazioni de novo). L’incidenza della patologia è stimata in 1,27-9,6 casi su 100.000 persone.

L’Associazione Italiana Vivere la Paraparesi Spastica Onlus (AIViPS), rappresenta la prima organizzazione nazionale specificamente dedicata alla PSE, nata allo scopo di fornire un punto di riferimento alle persone e alle famiglie che, nel nostro Paese, convivono con questa malattia. Tra gli obiettivi di AIViPS Onlus c’è anche quello di promuovere una maggior conoscenza della PSE, non solo a livello pubblico, ma anche dal punto di vista scientifico.