Frozen 2: fiaba moderna d’amore senza principe azzurro


Con Frozen 2 si torna nel regno di Arendelle per il sequel del film campione di incassi: musica, grafica e costumi sono maturati insieme ai personaggi

Con Frozen 2 si torna nel regno di Arendelle per il sequel del film campione di incassi: musica, grafica e costumi sono maturati insieme ai personaggi

Elsa e Anna tornano sul grande schermo insieme a Olaf, Kristoff e Sven in una nuova e musicale avventura raccontata in Frozen 2 – Il segreto di Arendelle, sequel del premiato con l’Oscar Frozen – Il regno di ghiaccio. Diretto nuovamente dai registi Jennifer Lee e Chris Buck e prodotto da Peter Del Vecho, in questo secondo capitolo Elsa parte insieme ad Anna, Kristoff, Olaf e Sven per un viaggio verso l’ignoto oltre Arendelle: l’obiettivo è scoprire una verità nascosta sul suo passato. Le risposte che la regina cerca, però, mettono in pericolo il suo regno e, se in passato temeva che i suoi poteri fossero troppo grandi per essere accettati dal mondo, ora deve sperare che siano abbastanza forti per salvarlo.

Se Frozen 1 vi è piaciuto, Frozen 2 vi stupirà!

Con Frozen 2 i filmmaker della pellicola ci riportano di nuovo nel regno di Arendelle in cui la musica, la grafica e i costumi sono maturati insieme ai personaggi, in particolar modo ad Elsa e Anna. Il film infatti è un viaggio nella crescita, nelle paure, nella fragilità e nel passato delle protagoniste animato da musiche ancora più coinvolgenti di quelle del primo capitolo e da grafiche pazzesche. Al centro della storia non c’è solo l’evoluzione delle due sorelle ma anche loro femminilità imponente. Elsa ed Anna non hanno bisogno di un principe azzurro per salvare un regno: a condurle sulla retta via basta l’amore indissolubile che hanno l’una per l’altra. Se si parla di amore non si può non menzionare Olaf, l’esilarante pupazzo di neve nonché il ‘massimo esperto’ dei caldi abbracci. Questo personaggio è senza dubbio tra i più amati del cartone per il suo essere irresistibile, ironico, folle e per la sua spensieratezza.

Frozen 2, racconta l’Agenzia Dire (www.dire.it), è un film d’animazione realizzato a regola d’arte: si gode di una musica da Oscar, di un’esperienza visiva straordinaria, di dialoghi complessi e divertenti e di personaggi ‘fantastici’ ma al tempo stesso reali e vicini a noi che danno al pubblico di tutte le età l’opportunità di confrontarsi con le difficoltà della vita senza ricorrere necessariamente ad una magia o ad una canzone per rendere tutto più dolce.

Frozen 2, le voci del film

Sono tornati ad animare i personaggi dell’atteso film d’animazione Disney Serena Autieri (Elsa), Serena Rossi (Anna) ed Enrico Brignano (Olaf). Ma un biglietto per Arendelle è stato dato anche a Giuliano Sangiorgi, che ha interpretato Nell’ignoto (Into the Unknown), la canzone dei titoli di coda, che nella versione originale è cantata dai Panic! at the Disco. In una scena del film il brano è interpretato da Serena Autieri: nel momento in cui Elsa scopre di doversi allontanare da casa per scoprire una verità nascosta sul suo passato.