Superenalotto, il 6 da 93 milioni di Mestrino fa felice anche lo Stato

Con la “tassa sulla fortuna” introdotta nel 2012 tornano nelle casse statali 5,6 milioni di euro

superenalotto estrazione
Il jackpot del Superenalotto riparte da 11,9 milioni

ROMA – Il 6 al Superenalotto centrato a Mestrino, in provincia di Padova, nell’estrazione di sabato 25 Febbraio fa esultare anche lo Stato.

Gli oltre 93,7 milioni di euro che incasserà il fortunato giocatore veneto portano infatti all’Erario 5,6 milioni di euro.

Come spiega Agipronews sono gli effetti della cosiddetta “tassa sulla fortuna”, introdotta nel Gennaio 2012, che prevede un prelievo extra del 6%. Tale prelievo viene calcolato sulla parte eccedente i 500 euro di vincita.

Dal 1997, anno in cui ha debuttato il Superenalotto, la raccolta ha portato oltre 19 miliardi di euro nelle casse statali.

Nella caccia alla combinazione vincente, che mancava da quasi quattro mesi, gli italiani hanno giocato oltre 378 milioni di combinazioni. Un numero comunque al di sotto delle 622 milioni di sestine matematicamente possibili.

La sestina vincente dell’ultimo concorso è stata: 11-17-40-69-84-85. Numero Jolly: 82. Numero Superstar: 62.

Oltre al 6 milionario di Mestrino, l’ultima estrazione ha premiato anche il fortunato che ha centrato il “5” da 214mila euro. Le quote e le vincite possono essere verificate sul sito ufficiale del Superenalotto di Sisal.

Per il Veneto è l’ottavo 6 al Superenalotto: mancava dal 2015

La vincita centrata a Mestrino è la settima più alta nella storia del Superenalotto. Il jackpot di oltre 93,7 milioni, prima dell’estrazione del 25 Febbraio, era vicino al sorpasso ai 94,8 milioni vinti a Catania nel 2012 che restano dunque al sesto posto.

In Veneto è l’ottavo 6 realizzato nella storia del gioco. La vincita di prima categoria mancava dal 3 Febbraio 2015, quando a San Biagio di Callalta Olmi, nel Trevigiano, finì un 6 da 4,9 milioni di euro.

La regione con più sestine vincenti realizzate al Superenalotto rimane la Campania con 19 “6”, seguita dal Lazio con 16.

Sul podio anche l’Emilia Romagna con 12, seguita dalla Puglia con 10 e dalla Toscana con 9.

La Dea Bendata, dal 1997 a oggi, invece non ha mai baciato quattro regioni: si tratta di Liguria, Valle d’Aosta, Trentino e Molise.

SuperEnalotto: la top 20 delle vincite più alte

Il jackpot centrato a Mestrino non lascia il vuoto dietro di sé. Grazie al meccanismo della ripartenza nel prossimo concorso di martedì 28 Febbraio ci saranno in palio 11,9 milioni di euro.

Un “tesoretto” costruito grazie a tutti i concorsi successivi all’ultimo 6 in cui non sono stati realizzati dei 5+, con la metà del montepremi della seconda categoria di premio che incrementa il jackpot in palio, mentre il restante 50% va a formare il montepremi di ripartenza.

L’attuale premio di prima categoria non rientra comunque nella top 20 delle vincite più alte. Eccole, di seguito.

1. 30/10/10 177.729.043,16 euro Bacheca dei Sistemi

2. 27/10/16 163.538.706,00 euro Vibo Valentia (VV)

3. 22/08/09 147.807.299,08 euro Bagnone (MS)

4. 09/02/10 139.022.314,64 euro Parma (PR) e Pistoia (PT)

5. 23/10/08 100.756.197,30 euro Catania (CT)

6. 19/05/12 94.836.378,29 euro Catania (CT)

7. 25/02/17 93.720.843,46 euro Mestrino (PD)

8. 27/12/10 71.895.694,42 euro Napoli (NA)

9. 04/05/05 71.767.565,57 euro Milano (MI)

10. 19/05/07 71.439.610,83 euro Capanni di Savignano sul Rubicone (FC)

11. 13/08/03 65.985.105,96 euro Veduggio Con Colzano (MI)

12. 22/09/11 65.038.202,39 euro Gubbio (PG)

13. 17/12/05 62.524.371,05 euro Sangano (TO)

14. 19/09/06 61.042.310,24 euro Bologna (BO)

15. 14/09/02 58.821.273,20 euro Casoria (NA) e Castello D’Argile (BO)

16. 16/03/13 53.250.221,77 euro Palazzolo Dello Stella (UD)

17. 28/04/11 47.432.499,23 euro Cosenza (CS)

18. 24/03/04 45.740.866,23 euro Bari (BA)

19. 02/12/08 45.084.494,32 euro Rossano (CS)

20. 29/09/99 44.346.814,39 euro Montopoli di Sabina (RI)

Come riscuotere la vincita milionaria al Superenalotto

Il regolamento del Superenalotto prevede che, in caso di premi superiori al milione di euro, il vincitore, se ha giocato in una ricevitoria, può inoltrare entro 90 giorni il tagliando vincente ad uno degli Uffici Premi della Sisal, in Via Tocqueville 13 (Milano) o Viale Sacco e Vanzetti, 89 (Roma), che poi effettuerà il pagamento entro 31 giorni.

Se la giocata è stata effettuata online, fa sapere Agipronews, si dovrà presentare la stampa della giocata vincente, un documento di identità valido ed il codice fiscale.