Bando Marchi+: al via le domande delle imprese


Bando Marchi+, al via le domande: a disposizione 3 milioni per le piccole e medie imprese. C’è tempo fino all’esaurimento delle risorse disponibili

marchi+

Le piccole e medie imprese possono presentare domanda per richiedere gli incentivi previsti dal bando Marchi+ 2021.

La misura prevede agevolazioni per favorire la registrazione di marchi sia presso l’EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) che presso l’OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

Le risorse finanziarie sono pari a 3 milioni di euro. È prevista la concessione di agevolazioni in conto capitale, nel rispetto della regola del de minimis, per un importo massimo di 20 mila euro a impresa.

L’intervento, denominato MARCHI+2021, prevede in particolare:

  • MISURA A – agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici;
  • MISURA B – agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

È prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale, nel rispetto della regola del de minimis, del valore massimo per la Misura A di euro 6.000,00, per la Misura B di euro 8.000,00. Complessivamente può essere riconosciuto un importo massimo per impresa del valore di euro 20.000,00.

La domanda di partecipazione potrà essere presentata a partire dalle ore 9:30 del 19 ottobre 2021 e fino all’esaurimento delle risorse disponibili, e deve essere compilata esclusivamente tramite la procedura informatica e secondo le modalità indicate al sito www.marchipiu2021.it

La versione integrale del bando è disponibile sul sito www.uibm.mise.gov.it, www.unioncamere.gov.it, www.marchipiu2021.it.

Info:

È possibile usufruire di un servizio di assistenza telefonica al numero 06-77713810 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.00. A disposizione delle imprese è attivo anche un servizio di informazione gestito attraverso la casella [email protected] a cui è possibile inviare quesiti.