Urban Award premia i comuni chi investe nel “Green”


Urban Award premia chi investe in un futuro green: il 10 novembre 2021 la premiazione in occasione della XXXVIII Assemblea Nazionale Anci

Urban Award

Economica, alla portata di tutti e soprattutto a emissioni zero. La bicicletta è il mezzo del futuro e rappresenta il simbolo della sfida a cui sono chiamate le amministrazioni comunali: dare un volto nuovo alle città nel nome della mobilità sostenibile. Un impegno diventato improrogabile. Per incentivare la promozione di progetti nuovi e innovativi per città sempre più a misura di 2 ruote, Urban Award premierà quest’anno il Comune che si dimostrerà più green con una flotta di biciclette, offerte dalle aziende associate a Confindustria ANCMA, Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori e da Bosch eBike Systems.
Ideato da Ludovica Casellati, direttore di Viagginbici.com e founder Luxurybikehotels.com e organizzato con Anci, Urban Award ha l’obiettivo di premiare i Comuni virtuosi e incentivare le amministrazioni a investire nel futuro, sostenendo i progetti legati alla bicicletta e alla mobilità sostenibile.
A credere fortemente in questo progetto prestigiosi partner: Openjobmetis SpaIntesa Sanpaolo e Bosch eBike SystemsAziende che per prime sostengono nella loro attività di tutti i giorni la promozione della mobilità dolce, incentivando i collaboratori a utilizzare le due ruote per raggiungere il luogo di lavoro.
La cerimonia di premiazione si terrà il 10 novembre 2021 alle ore 15, in occasione della XXXVIII Assemblea Nazionale Anci, che si terrà a Parma dal 9 all’11 novembre 2021.
Urban Award premia chi investe in un futuro green
Un mezzo che viene dal passato, ma proiettato nel futuro. La bicicletta sembra vivere una seconda giovinezza, sempre più amata, desiderata e ricercata. “La bici oltre a essere un mezzo di trasporto piacevole per il tempo libero – sottolinea Rosario Rasizza, AD di Openjobmetis – è sempre più utilizzata anche in città, per recarsi al lavoro o svolgere le commissioni abituali. È inoltre un veicolo che permette di districarsi in modo agevole ed economico nel traffico cittadino. Scegliere la bicicletta significa riservare un’attenzione particolare alla tematica green e pensare con maggiore consapevolezza anche al proprio benessere psicofisico”. Secondo un recente rapporto di Banca Ifis, nel 2020 la vendita di biciclette in Italia ha visto una crescita del 19% rispetto all’anno precedente, per un totale di 2.010.000 mezzi venduti, di cui 1.730.000 biciclette tradizionali e 280.000 eBike. “Urban Award – prosegue Rasizza – è un’iniziativa che siamo onorati di sostenere ormai dal 2019 perché premia proprio le amministrazioni che investono nel futuro sostenibile delle città e si impegnano nella realizzazione di piste ciclabili dedicate ai cittadini e utili per promuovere il bike to work, una soluzione di grande valore per decongestionare il traffico cittadino e diminuire così l’inquinamento”.
Bike to work, la parola alle aziende
Le aziende rivestono un ruolo fondamentale nella promozione della mobilità dolce, incentivando a raggiungere il luogo di lavoro con un mezzo sostenibile. Bosch eBike Systems ritiene fondamentale sostenere iniziative come l’Urban Award, che si pongono l’obiettivo di analizzare e premiare progetti a favore della mobilità sostenibile nelle aree urbane delle nostre città – sottolinea Federica Cudini,Marketing Manager Bosch eBike Systems Italy -. L’eBike è il veicolo elettrico più popolare in Europa e il mercato delle eBike si sta sviluppando molto positivamente. Questa tendenza è destinata a continuare. Prevediamo infatti che nei prossimi tre anni una bicicletta su due venduta nei principali mercati europei sarà una eBike. Per questo pensiamo sia fondamentale che, parallelamente, si evolvano anche le infrastrutture. Un’infrastruttura per biciclette ben sviluppata aumenta la sicurezza e incoraggia ancora più persone a passare alle eBike o alle biciclette, con innumerevoli vantaggi sociali e ambientali”. “ANCMA, insieme all’industria del settore, – dichiara il direttore del settore ciclo dell’associazione Piero Nigrelli – è lieta di partecipare e sostenere nuovamente i Comuni che attraverso il loro progetti concreti dimostrano attenzione alla ciclabilità e alla promozione dei benefici derivanti dell’utilizzo quotidiano delle bicicletta in ambito urbano”.
Città in bicicletta, la parola ai Comuni
Sono 2.341 i chilometri di piste ciclabili urbane in 22 delle principali città italiane. A queste si aggiungeranno altri 2.626 chilometri di nuove piste ciclabili definite nei Piani Urbani di Mobilità Sostenibile (PUMS). Un patrimonio importante, frutto del lavoro di amministrazioni attente e preparate, ma spesso poco valorizzato e promosso.
“L’uso della bicicletta è ormai parte integrante della programmazione urbana di tutte le città – spiega Antonio Decaro, presidente Anci e sindaco di Bari – La bici è diventata a tutti gli effetti un mezzo di trasporto quotidiano, che può rappresentare un’alternativa all’auto privata non solo per il tempo libero, ma anche per gli spostamenti verso il lavoro, verso la scuola, per tornare a casa. Proprio per questo occorre continuare a investire in infrastrutture, in sicurezza, nella promozione dell’uso di questo mezzo. Sono convinto che Urban Award possa essere utilissimo alle amministrazioni locali per scambiarsi e diffondere le buone pratiche e le scelte progettuali più adatte al proprio territorio”. 
Urban Award, conto alla rovescia per partecipare
Urban Award intende far conoscere le soluzioni che le amministrazioni hanno realizzato o stanno attuando per incrementare l’utilizzo di biciclette, favorendo così una mobilità più sostenibile. Il Premio prenderà in considerazione i progetti appena approvati o realizzati dalle amministrazioni pubbliche, le attività di comunicazione e sensibilizzazione attuate dai Comuni attraverso eventi e iniziative volte a promuovere l’uso della mobilità integrata, come bici e mezzi pubblici oppure incentivazione all’utilizzo della mobilità dolce anche integrata con il trasporto pubblico locale per una riduzione dell’uso dell’auto privata.
Il regolamento verrà pubblicato nel sito di Anci, dove si troverà anche l’application form da utilizzare per inviare la domanda di partecipazione. La candidatura dovrà essere presentata dal sindaco o da un suo delegato entro il 22 ottobre 2021 all’indirizzo [email protected].
La domanda di partecipazione dovrà contenere una descrizione del progetto supportata da materiale fotografico o video, che consenta alla giuria di valutare l’effettivo beneficio che deriva alla città e ai cittadini dal progetto presentato.