A cena con gli abitanti attori di Anghiari, ecco “Tovaglia a quadri”


Dal 10 agosto torna “Tovaglia a quadri” ad Anghiari (Ar), la manifestazione dove gli abitanti-attori del Paese raccontano la loro storia intorno a una tavola apparecchiata per il pubblico

Tovaglia a quadri Anghiari (Ar)
Tovaglia a quadri ad Anghiari (Ar)

Inizia sabato 10 agosto la ventiquattresima edizione di Tovaglia a Quadri, evento fortemente identitario dove si mescolano teatro,  buon cibo e  vita quotidiana, una formula antica almeno quanto le mura della splendida Anghiari.

Tovaglia a Quadri, evento teatrale che si svolge dal 1996 fra le mura medievali di Anghiari, in provincia di Arezzo, definito dai suoi autori “cena toscana con una storia da raccontare in quattro portate” arriva quest’anno alla sua ventiquattresima edizione. Frutto della coproduzione fra la compagnia del Teatro di Anghiari come responsabile della parte artistica, e l’Associazione Pro Anghiari, responsabile della parte organizzativa, la manifestazione, che raccoglie ogni anno oltre 1000 spettatori provenienti da tutto il territorio nazionale,  si svolge con il patrocinio del Comune di Anghiari (Ar) e della Rete Teatrale Aretina, con il sostegno della Regione Toscana e di numerosi sponsor locali.

Lo spettacolo, Viadotta, che avrà luogo da sabato 10 a lunedì 19 agosto, alle ore 20,15, scritto come sempre dal direttore artistico del Teatro di Anghiari Andrea Merendelli e da Paolo Pennacchini, porta in scena come di consueto una storia centrata su problematiche del nuovo millennio che si fondono con le vecchie tradizioni del paese. Le storie narrate negli spettacoli sono infatti frutto di un continuativo lavoro di ricerca d’archivio, unito alle testimonianze degli abitanti del posto, legate alla memoria di Anghiari, ai racconti dei nonni. Vicende di vecchia data che gli autori restituiscono alla collettività con un sapiente lavoro di ricerca, antiche passioni sopite, vicende più o meno note ma anche personaggi dimenticati tornano a vivere grazie alle interpretazioni degli attori locali che si fanno cantori delle loro stesse radici. I personaggi tipici del paese abitano gli amarcord che si intrecciano con il presente e con le vite, solo apparentemente quiete, dei protagonisti. Il tutto condito dagli stornelli toscani che risuonano dalla fisarmonica e dalle voci degli stessi attori in mezzo ai vicoli di Anghiari mentre, tra una scena e l’altra, il pubblico si gode la prelibatezza dei piatti e del vino rosso.

Palcoscenico deputato è la piazzetta del Poggiolino, luogo denso di significati per i suoi abitanti, una piazzetta lunga e stretta che si trova nel cuore del borgo. Paese della alta Val Tiberina, adagiato tra Toscana, Umbria e Marche,  Anghiari è noto ai più per  l’ affresco perduto di Leonardo da Vinci, giunto a noi tramite i disegni di Rubens (conservati al Louvre) che raffigurava l’omonima battaglia, che avvenne il 29 giugno 1440 nella piana antistante la parte più antica della città, il Poggiolino, appunto.

Novità nel menù della cena e novità nel cast degli attori. Oltre ai consueti piatti tipici del luogo (crostini, bringoli, bocconcini di Chianina, cantucci, vino rosso e vin santo del contadino), quest’anno ci sono novità nel menù e nel cast degli attori. Il pubblico, seduto davanti alle tavole apparecchiate con le famose tovaglie a quadri della storica manifattura anghiarese, assisterà allo spettacolo messo in scena dagli attori-abitanti, affacciati a porte e finestre che danno sulla Piazzetta. Sono gli stessi cittadini, non dunque attori professionisti, a recitare tra i commensali della lunga tavolata. A scandire la performance, gli intermezzi musicali che rappresentano una sospensione del racconto e accompagnano le portate servite agli spettatori dagli stessi attori, deputati al ruolo di camerieri, sia nella finzione che nella realtà.  Le materie prime che compongono il menù sono tutti a “chilometro 0”, per una spesa sostenibile ed ecocompatibile. 

 

INFO E COSTI: 

Ingresso 45,00 euro

Prevendita e info: da mercoledì 1 Agosto presso l’ufficio turistico Pro Anghiari in orario 10 -12 e 17 – 18.30.

Corso Matteotti 103 – Tel. 0575.749279

Email: proloco@anghiari.it