Camilleri colpito da arresto cardiaco, è in rianimazione


Lo scrittore Andrea Camilleri, 93 anni, è ricoverato in rianimazione all’ospedale Santo Spirito di Roma dopo un arresto cardiaco

Lo scrittore Andrea Camilleri, 93 anni, è ricoverato in rianimazione all'ospedale Santo Spirito di Roma dopo un arresto cardiaco

Andrea Camilleri è ricoverato in rianimazione all’ospedale Santo Spirito di Roma. Lo scrittore siciliano, 93 anni, è stato colpito da un arresto cardiaco. A quanto si apprende le condizioni sono gravi.

Camilleri, riferisce l’Agenzia Dire (www.dire.it) è stato ricoverato questa mattina alle ore 9.15. Arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori, è stato assistito dall’équipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di Rianimazione dell’ospedale.

La notizia arriva nel giorno in cui tutta Italia potrà rendere omaggio per l’ultima volta ad un altro grande della scena culturale italiana, il regista Franco Zeffirelli morto sabato scorso all’età di 96 anni. La camera ardente, allestita nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, resterà aperta fino a stasera alle 23.

L’inventore del Commissario Montalbano, autore di bestseller, si stava preparando per essere per la prima volta alle antiche Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino. “Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio cunto, passare tra il pubblico con la coppola in mano” ha detto più volte. Propri in questi giorni l’uscita del suo ultimo libro dal titolo “Il cuoco dell’Alcyon”, sempre con la casa editrice Sellerio.