Scuola e minori in difficoltà: “Servono quaderni e penne”


Appello della Fondazione Somaschi: servono quaderni e penne per i 140 ospiti delle nostre comunità. Per tutto settembre raccolta aperta presso la sede milanese della Onlus di Piazza XXV Aprile

Uecoop: negli ultimi 25 anni nelle scuole italiane sono raddoppiati gli alunni disabili. "Potenziare il numero di insegnanti di sostegno"

Astucci, penne, pennarelli, matite colorate e quaderni. Gli oltre 140 bambini e ragazzi in difficoltà ospiti delle comunità gestite da Fondazione Somaschi a Milano e in Lombardia stanno per ricominciare la scuola e questi oggetti non bastano mai.

La Onlus si appella quindi alla generosità dei milanesi invitando chi può a donare anche solo uno di questi materiali scolastici di prima necessità ai bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni che vivono nelle sue strutture di accoglienza perché allontanati dai genitori o vittime di situazioni familiari particolarmente disagiate.

La raccolta è aperta per tutto il mese di settembre. Le donazioni andranno consegnate o spedite presso la sede di Milano della Fondazione Somaschi, in Piazza XXV Aprile n. 2, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17. Per informazioni telefonare allo 02 62911975 o scrivere a [email protected]

“La ripresa scolastica è un momento molto importante per i bambini e ragazzi ospiti nelle nostre strutture. Nelle aule ritrovano amici, insegnanti e una preziosa consuetudine che li aiuta a sentirsi uguali agli altri e a superare i momenti di difficoltà che stanno vivendo” afferma Valerio Pedroni, portavoce di Fondazione Somaschi Onlus.