Referendum su voucher e appalti, si vota il 28 Maggio 2017

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto: consultazione popolare domenica 28 Maggio

referendum domenica 28 maggio 2017
I quesiti riguardano i voucher e la reintroduzione della piena responsabilità solidale in tema di appalti

ROMA – Domenica 28 Maggio 2017 i cittadini italiani saranno chiamati ad esprimersi in materia di lavoro con il Referendum su voucher e appalti.

Oggi infatti il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto per l’indizione dei Referendum popolari relativi alla “abrogazione di disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti” e alla “abrogazione di disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)”.

I quesiti per la consultazione popolare sono stati presentati dalla Cgil e riguardano la cancellazione dei voucher e la reintroduzione della piena responsabilità solidale in tema di appalti.

Lo scorso 11 Gennaio la Corte Costituzionale ha dichiarato ammissibili due quesiti referendari sui tre presentati in materia di lavoro. Il sindacato guidato da Susanna Camusso aveva raccolto 4,5 milioni di firme per la proposta di legge di iniziativa popolare e per i quesiti referendari che la sostengono.

La Corte Costituzionale aveva invece bocciato il quesito referendario relativo alla “abrogazione delle disposizioni in materia di licenziamenti illegittimi (n. 169 Reg. Referendum)”.

Intanto la Cgil sul proprio sito ufficiale fa sapere che il prossimo 8 Aprile a Roma si terrà una manifestazione nazionale a sostegno dei due “Sì” al Referendum.

I questi della consultazione popolare sono disponibili ai seguenti link: http://www.con2si.it/voucher/ e http://www.con2si.it/appalti/.