Vola sempre più in alto il club velico di Crotone

Il Club Velico Crotone è il Club dell’anno e rilancia: “Se arriviamo a mille possiamo fare 1000 cose nuove”

Il Club Velico Crotone è il Club dell’anno. Strepitoso successo del giovane circolo che conquista l’oscar della vela, assegnato all’organizzazione, in strettissima collaborazione con Acciari, dapprima ai timonieri, ora anche alle società sportive, dal 1991.

Non sono ancora le 22 quando Roberto Emanuele De Felice (presidente della Lega Italiana Vela)  e Cristiana Monina (già velista di successo e interprete della famosa pubblicità Tim del 2000 in cui tre ragazze, dopo il furto dell’auto, salivano su una barca a vela e cominciavano a viaggiare per
i mari d’Italia) chiamano sul palco i rappresentanti dei circoli in nomination: Club Velico Crotone, Argentario, Canottieri Napoli, Savoia di Napoli e Marina Militare. Poche parole da parte di ciascuno e poi la lettura del verdetto da parte di De Felice che apre la busta, legge e consegna l’Oscar della vela 2016 al circolo della città di Pitagora. Interviene il
presidente Francesco Verri che, davanti al gotha della vela italiana, all’intero consiglio federale, al consiglio della Liv, a tutta la stampa del settore ma non solo, dice: ‘È la vittoria di una squadra, di duecento famiglie che hanno avuto coraggio, si sono sapute sacrificare, hanno lavorato con umiltà e ambizione e sono arrivate fin qui tenendo per mano i
loro figli. Anzi, facendosi portare per mano dai loro figli”.

“In questo momento – aggiunge Verri – al circolo sono tutti riuniti, adulti, ragazzi e
bambini. Aspettavano seguendo la diretta Facebook e ora festeggiano. Un
saluto speciale a Mira Tesser Cuomo, Alessandro Cuomo e a mia moglie Laura,
gli stessi che in Argentina ottennero l’assegnazione dei Campionati Europei
di vela giovanile del 2016”. Il primo abbraccio, quando Verri scende dal
palco, è per il consigliere federale Fabio Colella, cui il circolo dedica il
premio ringraziandolo per la fiducia avuta sin da principio, quando occupava
una piccola porzione di spiaggia e subiva le mareggiate.

Dopo la consegna degli altri premi (velista dell’anno è il surfista Matteo
Camboni, olimpionico a Rio), le congratulazioni per il team Crotone di
Ettorre, del vicepresidente della FIV Mei, dei consiglieri federali, di De
Felice, del vicepresidente della LIV Rinaldi, dell’olimpionica Alessandra
Sensini, del presidente della FIV Lazio Giuseppe D’Amico.

‘Ora tutti insieme – rilancia a caldo il presidente Verri – possiamo fare di
più. Possiamo occuparci meglio delle persone con disabilità, dei ragazzini
autistici e down, possiamo cercare di portare il nostro campione di kite e
istruttore Tony Cili alle Olimpiadi di Tokio e altri ragazzi ai Giochi del
2024. Nessun traguardo ci sarà inibito se diventeremo 1000. Abbiamo creato
una piattaforma per questo, si chiama MyClubvelicocrotone e chiunque può
diventare socio. Basta andare sul sito
www.clubvelicocrotone.it/my-club-velico/ e con pochi click si acquista, con
un sacrifico economico (100 euro) alla portata di tutti, la tessera del
Club. Solo un grande soggetto collettivo può cambiare le cose, i singoli non
vanno da nessuna parte e, anche quando vanno, poi si fermano, se non si
schiantano prima. Noi non vogliamo fermarci e per questo serve che ci
moltiplichiamo”.