Facebook, guerra alle bufale con un tasto per segnalarle

Zuckerberg: “Dobbiamo lottare per dare una voce a tutte le persone”

Facebook contro le bufale

ROMA – Facebook dichiara guerra alle notizie false. D’ora in poi gli utenti potranno segnalare una notizia che ritengono sospetta e un team di fact-checker ne verificherà l’attendibilità. Ad annunciarlo è il fondatore del social network Mark Zuckerberg che, sul proprio account social, ha spiegato la nuova strategia in atto per risolvere il problema delle ‘fake news’.

“Noi rappresentiamo un nuovo tipo di piattaforma per il discorso pubblico”, ha affermato Zuckerberg, “e questo significa che abbiamo un nuovo tipo di responsabilità per consentire alle persone di avere conversazioni significative e per costruire uno spazio dove le persone possono essere informate”. “Dobbiamo lottare per dare una voce a tutte le persone“, continua l’Ad di Facebook, “non possiamo diventare noi gli arbitri della verità”.

Per questo, l’idea è quella di sviluppare un tasto attraverso il quale gli utenti possano segnalare le notizie false. A quel punto saranno inviate alle organizzazioni di fact-checking che sceglieranno se contrassegnarle come informazioni “dubbie” o meno. Le notizie ritenute inattendibili continueranno ad apparire nel ‘News Feed’ ma con una ridotta visibilità e accompagnate da un link che ne spiegherà la natura.