Biglietti Coldplay: Codacons diffida Ticket One


Bufera dopo il sold out dei tagliandi per il concerto del 3 luglio 2017

I Coldplay arriveranno in Italia il 3 luglio 2017
I Coldplay arriveranno in Italia il 3 luglio 2017

ROMA – Non si placano le polemiche per i biglietti del concerto del 3 luglio 2017 a Milano che vedrà esibirsi nell’unica data italiana i Coldplay. I biglietti sono finiti in pochi minuti dopo l’apertura dei botteghini online e alcune agenzie siano riuscite ad accaparrarsi migliaia di tagliandi finiti poi di nuovo sul mercato a cifre esagerate, in alcuni casi superiori a mille euro.

L’aggiunta di una data bis, il 4 luglio, non basta al Codacons che ha inviato infatti una diffida a Ticket One e alla società che ha organizzato il concerto, la “Live Nation” per annullamento transazioni bancarie per vendita biglietti e storno bancario.

In una nota l’associazione dei consumatori fa sapere che dopo 15 giorni, in assenza di riscontro, sarà il Tribunale a decidere sul caso. Ai sensi dell’art. 37 del Codice del Consumo il Codacons può infatti chiedere in via d’urgenza di inibire o imporre un comportamento per la tutela dei diritti dei consumatori.

In questo caso l’associazione ritiene troppo grave quanto accaduto e i giovani consumatori hanno diritto di riavere i soldi per l’aggiottaggio sui biglietti del concerto dei Coldplay.

«Nulla di più disgustoso che approfittarsi di ragazzi innamorati della musica e del loro gruppo preferito. La Procura della Repubblica di Milano e l’Antitrust devono chiarire e rispondere alle sollecitazioni dei ragazzi traditi da un sistema che consente truffe gigantesche nei loro confronti» tuona l’associazione.

«Dove sono finiti i biglietti dei Coldplay se su Ticket One era impossibile accedere? Chi consente a società senza scrupoli di fare incetta di biglietti e rivenderli al triplo o al quadruplo del prezzo richiesto dai Coldplay? Non c’è futuro in una società che mette le mani sulle paghette e sui risparmi di ragazzi innamorati della musica. Si tratta di bagarinaggio legalizzato che deve finire subito!» aggiunge il Codacons.

I ragazzi che hanno acquistato biglietto a prezzi assurdi possono inviare al Codacons (all’indirizzo [email protected]) via mail prova del documento che sarà girato poi alle autorità competenti.