Noi del Novecento porta gli ospiti delle Rsa al museo


Torna “Noi del Novecento”, percorso per gli anziani con Alzheimer al Museo Novecento di Firenze: fino a dicembre 2021 appuntamenti dedicati agli anziani con decadimento cognitivo e alle loro famiglie

Torna "Noi del Novecento", percorso per gli anziani con Alzheimer al Museo Novecento di Firenze: fino a dicembre 2021 appuntamenti dedicati agli anziani con decadimento cognitivo e alle loro famiglie

Il Museo Novecento torna ad aprire le sue porte alle famiglie e agli ospiti delle RSA proponendo un percorso gratuito rivolto agli anziani con Alzheimer e decadimento cognitivo. Per tutto l’autunno 2021 riparte il ciclo di appuntamenti Noi del Novecento, dedicato alle persone con demenza senile e a coloro che se ne prendono cura, condotto da mediatori MUS.E insieme a operatori geriatrici specializzati, negli spazi del Museo Novecento.

Nella convinzione che l’incontro con l’arte, la storia e la cultura sia portatore di un benessere profondo e di un significato che ancora oggi si fatica a definire e misurare, i Musei Civici Fiorentini e MUS.E profondono infatti un grande impegno nei confronti dei “pubblici speciali” che desiderano accedere ai musei, frequentarli, viverli, capirli.

Sentiamo con grande senso di responsabilità la cura delle persone più indifese e fragili, e non meno di chi se ne occupa quotidianamente” commenta Sergio Risaliti, Direttore del Museo Novecento. “Durante la pandemia, le persone affette da demenza senile e Alzheimer sono state tra le più colpite. Con questi appuntamenti intendiamo offrire loro un incontro ravvicinato con l’arte, in grado di attivare una forma di comunicazione ed espressione creativa con gli altri”.

Finalmente, dopo tanti mesi di forzata sospensione, il museo torna ad accogliere i suoi ospiti d’onore: coloro che hanno fatto e vissuto la storia del Novecento – spiega Valentina Zucchi, responsabile della mediazione culturale di MUS.E -. Siamo felici che il progetto torni ancora una volta a rinascere offrendo nuovi spunti di relazione, di incontro e di dialogo fra gli anziani e chi se ne prende cura”.

È questa la cornice entro la quale si inserisce il dialogo con le persone con Alzheimer e demenza, con i loro familiari e con i loro caregivers, un dialogo avviato ormai tanti anni fa su impulso della Regione Toscana grazie a cui nel tempo si è sviluppato su tutto il territorio regionale il progetto Musei toscani per l’Alzheimer e grazie a cui Palazzo Vecchio, il Museo Novecento, Santa Maria Novella, il Museo Bardini, Forte Belvedere e il Museo Bartali hanno visto moltissimi anziani frequentare le loro sale, emozionarsi, osservare, raccontare, ricordare.

Il primo ciclo di quattro incontridedicato alle famiglie, ha preso il via il 29 ottobre, con appuntamenti successivi il 12 e 26 novembre e il 10 dicembre, sempre alle 15. Le giornate di venerdì 5, 19 novembre e 3 dicembre (alle 15) sono invece dedicate a incontri singoli riservati agli ospiti delle RSA, infine il 17 dicembre è previsto un incontro speciale per gli auguri natalizi.

Il programma nel dettaglio:

– 12 novembre, 26 novembre e 10 dicembre alle h15: ciclo di 4 incontri dedicato alle famiglie
– 19 novembre, 3 dicembre alle h15: incontri singoli riservati agli ospiti delle RSA
– venerdì 17 dicembre alle h15: incontro speciale per gli auguri natalizi

Per chi: per persone con demenza e coloro che se ne prendono cura
Dove: Museo Novecento, piazza Santa Maria Novella 10 Firenze
Quando – per le famiglie: 12 novembre, 26 novembre e 10 dicembre h15
Quando – per le RSA : 19 novembre e 3 dicembre h15
Quando – per tutti: 17 dicembre h15
Durata: 1h15’ per ciascun incontro

La partecipazione è gratuita (max 8 anziani con un accompagnatore ciascuno).
La prenotazione è obbligatoria.
Per informazioni e prenotazioni: [email protected]