A Spazio NOTA ripartono corsi sui mestieri d’arte


A Spazio NOTA riparte la stagione dei corsi sui mestieri d’arte: dal 12 al 23 aprile, il primo corso di sartoria dedicato alla realizzazione delle maniche

Corso di sartoria a SPAZIO NOTA

Sette corsi saranno attivati nella nuova stagione laboratoriale di Spazio NOTA – Nuova Officina Toscana Artigianato (via dei Serragli 104, +39 055 221908 [email protected]) progetto di Fondazione CR Firenze, gestito da Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte, per favorire lo sviluppo di competenze specialistiche di artigianato artistico attraverso percorsi di didattica e formazione sui mestieri d’arte. Sei saranno dedicati alla sartoria e alla moda, alcuni di livello base e altri di livello avanzato, e dopo il successo ottenuto dalla prima edizione è stato riproposto il corso sulla lavorazione del cuoio attivato lo scorso anno. I laboratori di 40 ore ciascuno, finanziati da Fondazione CR Firenze, saranno tenuti da docenti professionisti e si svolgeranno nel rispetto delle misure anti covid.

“Questi corsi offrono occasioni di formazione, base e specialistica, sui mestieri d’arte che intervengono sull’ormai annoso problema del ricambio generazionale delle botteghe di artigianato artistico – afferma Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze – . Si tratta di esperienze brevi ad alta specializzazione ma intense, a carattere eminentemente pratico, che ci auguriamo possano essere vissute in particolare da giovani partecipanti”.

“Il nuovo calendario di corsi di Spazio NOTA si inserisce in un momento particolarmente difficile per il mondo dell’artigianato artistico – afferma Giovanni Fossi, Vice Presidente dell’Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte – che sta affrontando la crisi pandemica. Ci auguriamo che i corsi possano essere un’occasione di trasmissione del sapere rivolta soprattutto ai giovani che intendono acquisire competenze  ambito della sartoria e della moda”.

Con il coordinamento didattico di Luca Parenti, il primo corso in partenza (dal 12 al 23 aprile) è ‘Le maniche, Modellistica, evoluzioni e volumi’, tenuto dalla docente Camilla di Biagio con l’obiettivo di realizzare alcune evoluzioni dei modelli di maniche base classica per ottenere raglan, pipistrello, kimono mediante le tecniche di modellistica avanzata unite al moulage.

Dal 26 aprile al 7 maggio si terrà ‘Corsetti per la moda’ della docente Sabrina Fichi, che mira a sviluppare la capacità di applicazione concreta delle tecniche sperimentali e alternative alla progettazione tradizionale. L’obiettivo sarà l’ideazione di una piccola capsule ispirata alla geometria nella moda, oltre alla realizzazione di un prototipo esplorando una o più tecniche affrontate. Il corso ‘Lavorare il cuoio. Tecniche base di disegno, taglio e modellistica’, col maestro Stefano Parrini, è in programma dal 10 al 15 maggio. Lezioni che introducono al mondo del cuoio aperte a tutti coloro con spiccata manualità, alla scoperta delle tante possibilità di questo materiale così versatile. Dal 17 al 28 maggio, il laboratorio ‘Drappeggio. Tecniche base, sperimentazione e applicazione creativa’, di Sara Paci Piccolo che mira alla sperimentazione e applicazione della tecnica del drappeggio, alternativa alla modellistica, con la quale è possibile realizzare capi di abbigliamento direttamente su manichino. ‘L’arte dell’intelare una giacca a mano’ della docente Irma Laurence Schwegler, si svolgerà dal 7 al 12 giugno. Dal 14 al 26 giugno ‘Le forme della moda. Design e geometria’ della fashion designer Eva di Franco, che punta a sviluppare la capacità di applicazione concreta delle tecniche sperimentali e alternative alla progettazione tradizionale. Infine dal 28 giugno al 9 luglio si terrà il corso sulle ‘Nozioni di modellistica base’, a cura di Romana Rocchino. I corsi, per un massimo 10 partecipanti, prevedono il pagamento di una quota di partecipazione di 200 euro.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.spazionota.it