Londra, Grenfell Tower in fiamme: dispersi due italiani


Spaventoso incendio nella capitale inglese: finora accertate 12 vittime. Decine i feriti

incendio grenfell tower londra
Ancora ignote le cause dell’incendio scoppiato nella notte (foto Twitter)

LONDRA – Notte di paura a Londra dove si è sviluppato un enorme incendio alla Grenfell Tower, un grattacielo a North Kensington, in Latimer Road, nella parte Ovest della città.

L’edificio residenziale, di più di venti piani, in pochi minuti è stato avvolto dalle fiamme e sono intervenuti più di 200 Vigili del Fuoco.

L’incendio alla Grenfell Tower è scoppiato alle 2 di notte e i 120 appartamenti sono stati quasi completamente distrutti dal rogo. Secondo l’edizione online della BBC c’è il timore che l’edificio ora possa crollare anche se i primi controlli sembrerebbero aver scongiurato il rischio.

Come riferiscono i media britannici i feriti, al momento, sono una cinquantina e sono stati portati in cinque ospedali di Londra. Non è ancora chiaro se tra di essi ci siano persone in pericolo di vita. Scotland Yard ha parlato di “diversi tipi di ferite”, mentre diversi testimoni scampati alla tragedia hanno raccontato di cittadini con ustioni o intossicazione da fumo.

Mentre le operazioni di spegnimento del rogo vanno avanti da ore, con una nuvola nera visibile da chilometri di distanza, le autorità inglesi non escludono che possano esserci dei dispersi. All’interno della Grenfell Tower, infatti, vivevano tra le 400 e le 500 persone. Molte sono riuscite a scappare dall’inferno di fuoco e hanno riferito di scene di panico e di paura.

Le vittime finora accertate, secondo la polizia britannica, sono dodici. Il bilancio del rogo alla Grenfell Tower, però, è destinato drammaticamente ad aumentare. I soccorritori hanno spiegato che ci vorranno giorni per esaminare ciò che resta del grattacielo.

Intanto l’ambasciata d’Italia e il consolato generale, assieme alla Farnesina, si sono attivati fin da subito per verificare la possibile presenza di italiani. Secondo Sky News 24 sarebbero due i connazionali che al momento mancano all’appello: si tratterebbe, secondo il canale all news, di Gloria Trevisan e del fidanzato Marco Gottardi, arrivati circa tre mesi fa a Londra per lavoro.

L’ambasciata italiana a Londra ha inoltre fornito su Twitter il numero della Metropolitan Police per la segnalazione dei dispersi: 08000961233.

Ancora sconosciute, al momento, le cause dell’incendio: l’edificio, finito di costruire a metà degli anni ’70, nelle ultime settimane era stato oggetto di lavori di riqualificazione.