Formiche nel letto di una paziente: al San Paolo di Napoli arrivano i Nas


La ministra della Salute, Lorenzin: “Indegno”. Il Codacons presenta un esposto in Procura

formiche letto ospedale san paolo napoli
Il Codacons ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Napoli

NAPOLI – Ha sollevato un’ondata di indignazione il caso di una paziente dell’ospedale San Paolo di Napoli immortalata nel letto pieno di formiche.

La foto choc è stata diffusa sulla sua pagina Facebook dal consigliere regionale campano dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

“Un gravissimo caso di degrado e malasanità è avvenuto all’Ospedale San Paolo di Napoli – denuncia Borrelli nel post – dove una signora è ricoverata in Medicina Generale al quinto piano ed è immersa tra le formiche in un letto sporco. Un livello di sciatteria e mancanza di igiene che non possiamo accettare da parte del personale medico”.

“Sono anni che denunciamo la presenza di insetti compresi gli scarafaggi all’interno dell’ospedale e le rassicurazioni che ci hanno fornito fino ad oggi si sono rivelate inattendibili” si legge ancora.

Sulla vicenda è intervenuta anche la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, che ha disposto l’invio della task force ministeriale e dei carabinieri del Nas: “Indegno” è stato il commento della ministra.

Il Codacons parla invece di “una vergogna inaudita che regala a Napoli il titolo di capitale italiana della malasanità”.

“Dopo il caso dei furbetti del cartellino del Loreto Mare e quello del Cardarelli con i pazienti stipati nei corridoi, un nuovo scandalo investe la sanità napoletana” afferma il presidente, Carlo Rienzi.

“È disumano e contro qualsiasi basilare regola igienico-sanitaria che il letto di un paziente sia infestato di formiche, un episodio che dovrà portare ad inevitabili conseguenze per tutti i responsabili” aggiunge.

“Farebbero bene il primario del reparto, il direttore sanitario del San Paolo, così come gli assessori comunali e regionali competenti, a dimettersi in massa, in segno di rispetto verso i cittadini” prosegue Rienzi.

Sul grave caso delle formiche nel letto della paziente oggi l’associazione dei consumatori ha anche presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Napoli.

“È indispensabile che la Procura accerti alla radice le responsabilità di quanto accaduto, verificando in primis il ruolo delle istituzioni, dal Ministero della salute alla Regione Campania, alle istituzioni locali e alla stessa struttura ospedaliera, ai medici operanti al suo interno e a tutto il personale e se possano essere sussistite eventuali omissioni – specie sul fronte della prevenzione – che abbiano concorso a determinare tale episodio, dal momento che ben potrebbero configurarsi diverse fattispecie penalmente rilevanti” scrive il Codacons nell’esposto.

Nello specifico l’associazione chiede alla Procura di aprire una indagine alla luce dei possibili reati “di cui all’art. 328 c.p. reato di rifiuto di atti d’ufficio. omissione; reati di omesso controllo e vigilanza, reato contro la salute in violazione dell’art. 32 della Costituzione, inosservanze delle norme in materia di sicurezza, e di voler esperire nei confronti di chi sarà ritenuto responsabile l’azione penale”.

Denuncia shock all'ospedale San Paolo. Una paziente viene abbandonata in un letto sporco pieno di formiche. Verdi: "sono…

تم نشره بواسطة ‏‎Francesco Emilio Borrelli‎‏ في 12 يونيو، 2017