Vernice Art Fair e Prêt-à-Porter Moda e Shopping, fino a domenica alla Fiera di Forlì

Arte e Moda in questo fine settimana a Forlì in un felice connubio all’insegna della bellezza e della creatività

Vernice Art Fair

Per festeggiare la sua 15ª edizione,Vernice Art Fair”, la mostra-mercato di arte contemporanea di Forlì, si presenta al suo pubblico in abbinamento con“Prêt-à-Porter – Moda e Shopping in Fiera”.

Organizzate da Romagna Fiere, le due manifestazioni sono imperniate su una comune visione: la bellezza, la creatività, l’innovazione.

Entrambe si svolgono in contemporanea nei padiglioni fieristici di Forlì con apertura al pubblico dalle 16.30 di venerdì 17 marzo sino alle 19.30 di domenica 19 marzo. Con un unico biglietto d’ingresso, i visitatori avranno la possibilità di passare dai padiglioni nei quali saranno esposte centinaia di opere di pittura, scultura, fotografia e, in generale, di tutte le arti visive, a quello nel quale espositori provenienti da tutta Italia proporranno e metteranno in vendita diretta al pubblico articoli, accessori e creazioni-moda. 

Vernice Art Fair

Anche quest’anno, come sempre, i protagonisti di “Vernice Art Fair” sono direttamente gli artisti, e le associazioni culturali che li promuovono, così presentando le proprie creazioni al pubblico senza il tramite delle gallerie d’arte.

La manifestazione si focalizza su artisti, alcuni dei quali non ancora entrati nei principali circuiti del mercato dell’arte, che proprio grazie a questa vetrina possono incontrare galleristi, collezionisti e acquirenti per i quali rappresentano un investimento a costi ancora accessibili.

Tre giorni nel corso dei quali viene promosso un dialogo e un confronto diretto tra talenti emergenti, tra chi è già pienamente affermato e quotato nel panorama nazionale e tra galleristi, collezionisti, critici, giornalisti ed esperti del settore.

Non mancano i tradizionali appuntamenti con gli spazi dedicati ad hoc e con una articolata serie di eventi: workshop, concorsi e manifestazioni, tra cui particolare attenzione è riservata alle scuole

Diventato un cult da ben tredici edizioni di “Vernice Art Fair” è l’evento espositivo “Quattroxquattro.com”: in un’area studiata e curata come sempre da Oscar Dominguez, artista di origine sud americana, in quattro spazi tra loro interconnessi vengono ospitate le opere realizzate da quattro artisti. La finalità con cui nacque tale spazio è quella di valorizzare i lavori artistici nella loro unicità. Quest’anno la scelta è caduta su Musiva-mente, collettivo operante in Romagna sotto la direzione artistica di Elisa Simoni che ci propone un lavoro a moduli di mosaico realizzato con diverse tecniche e materiali; su Michele Giovanazzi, conosciuto nell’ambito forlivese in virtù di numerose partecipazioni nelle passate edizioni sia di “Vernice” che di “Arte Forlì Contemporanea”, il quale presenta un’installazione di piccole opere che creano un paesaggio urbano immaginario perfetto; su Marina Fabbri con le sue ceramiche, le sue donne eleganti, misteriose, che offrono un’anima di terra a chi le guarda; su Stefano Brienza, grande osservatore della natura delle cose, degli oggetti, dei paesaggi che ci conduce in un viaggio attraverso una seconda vita dei materiali che utilizza. Il riuso, infatti, è al centro della ricerca di Brienza, non solo come recupero di materia: recupera anche il passato e il futuro di oggetti che raccontano vecchie e nuove storie unite in un unico spazio-tempo.

Un gradito ritorno a “Vernice Art Fair” è EuroExpoArt”, una manifestazione curata da Giorgio Bertozzi e Ferdan Yusufi che porta a Forlì artisti internazionali, provenienti in particolare da Turchia e Iran. Il progetto EuroExpoArt apre questa fiera verso la porta d’Oriente dell’Europa permettendo agli appassionati d’arte di scoprire un mondo lontano dai riflettori come quello iraniano. Sono ben 118 gli artisti che espongono propri lavori tra quadri, installazioni e sculture, durante la rassegna è possibile apprezzare anche 5 mostre personali di cui 4 con artisti fuori concorso, 9 artisti in evidenza negli eventi speciali, spazi dedicati a 8 tra i vincitori dell’edizione 2016, infine due mostre collaterali: un Tributo a Gencay Kasapçi e un’installazione ironica e provocatoria della romana Laura Migotto, proposta in prima assoluta e denominata Gogna d’Artista. Organizzato da NeoArtGallery, EuroExpoArt è abbinato al concorso artistico “Gran Premio Europa”, a cui possono partecipare artisti di qualsiasi nazionalità, operanti in tutti i settori delle arti visive.

Ad arricchire la proposta artistico-culturale di “Vernice Art Fair” 2017

è l’installazione “Rock Balancing” realizzata per l’occasione dallo scultore cagliaritano Ignazio Fresu che da anni collabora con la manifestazione forlivese. Rock Balancing è un’opera di dimensioni variabili che si presenta come lo spazio metafisico di un deserto di sassi simbolo di solitudine, ma non di desolazione, dove le pietre (realizzate in resina) rappresentano il passare del tempo nella dimensione di un tempo infinito.

Ignazio Fresu, Rock Balancing
Ignazio Fresu, Rock Balancing

Altro evento consolidato, promosso da Romagna Fiere, che sin dalla sua prima edizione accompagna “Vernice”, è il concorso nazionale “Coinè per l’Arte”, dedicato a pittura, scultura, fotografia. Il concorso è gratuito e riservato agli artisti presenti alla rassegna con un proprio spazio.

A rendere maggiormente appetibile la proposta di questa 15ª edizione di “Vernice Art Fair” è “SIFEST OFF – Fotografia indipendente e Arti visive”, piattaforma dedicata a nuovi talenti che operano nel campo delle arti visive, selezionati e presentati in mostre, installazioni, video proiezioni e performance. Romagna Fiere dedica uno spazio importante a questa iniziativa curata dall’Associazione Cultura e Immagine e da Savignano Immagini, nato nel 2009 da un’idea di Mario Beltrambini, presidente del “Circolo Fotografico Ass. Cultura e Immagine” di Savignano sul Rubicone”. Un’intuizione dalla quale è scaturito quello che oggi è il secondo Festival nazionale dedicato alle arti visive, vero e proprio punto di riferimento per fotografi e autori provenienti da ogni parte d’Italia, una fucina per artisti affermatisi negli anni a livello nazionale e internazionale.

Come ogni anno l’attenzione della kermesse fieristica dell’arte contemporanea non manca di essere rivolta agli studenti. Questa volta protagoniste sono le scuole primarie e secondarie di primo grado cui è riservato il concorso “Green Years”, organizzato dall’associazione culturale Menocchio in collaborazione con lo studio Graffio3, con Centro Didattico Romagnolo e col patrocinio dei Comuni di Cervia, Cesena, Forlì, Ravenna, dell’Ufficio Scolastico Regionale. Il concorso d’arte è riservato agli alunni degli istituti delle sopraelencate province suddette da quest’anno si apre a una dimensione internazionale coinvolgendo due istituti scolastici dalla Francia (College Grand Air La Baule ed Ecole Primarie De Lachassagne), due da Jelenia Gòra in Polonia e due da Aalen in Germania (Greutschule e Gemeinshaftschule). Il tema scelto per il concorso è incentrato sulla natura. Guardando alla bellezza e alla sostenibilità dei luoghi dove i bambini e i ragazzi si immaginano di abitare in futuro, è stato chiesto loro di immaginare un giardino ideale, pubblico o domestico che sia, abbinandolo a un pensiero o slogan di stampo pubblicitario teso alla promozione di un futuro più verde per tutti.

 

Prêt-à-Porter – Moda e Shopping in Fiera

Vernice Art Fair
Vernice Art Fair

E’ “Prêt-à-Porter – Moda e Shopping in Fiera” l’altro evento fieristico che, insieme a “Vernice Art Fair”, connota il fine settimana in fiera a Forlì. La manifestazione ideata da Romagna Fiere con il patrocinio e la collaborazione di CNA Federmoda Emilia-Romagna e Giovani Confindustria Forlì-Cesena, nasce con l’intento di valorizzare la creatività dei giovani. E tocca proprio ai presidenti di CNA Federmoda Emilia Romagna, Roberta Alessandri, e di Giovani Confindustria Forlì-Cesena, Kevin Bravi, d’inaugurare ufficialmente “Prêt-à-Porter – Moda e Shopping in Fiera”, venerdì 17 marzo alle ore 18.

Entrambe le associazioni sono coinvolte nel contribuire a rendere l’evento fieristico una vetrina per atelier, laboratori artigianali e fashion designer che attraverso le loro creazioni rappresentano al meglio il Made in Italy. La rassegna intende dare risalto alle produzioni che coniugano la capacità di fare innovazione con la tradizione dello stile italiano, alle scuole di settore, a stilisti emergenti e collezioni originali, a brand selezionati per la qualità dei materiali, del processo produttivo e per la minuziosa cura dei dettagli.

“Prêt-à-Porter” è l’occasione per sartorie e laboratori artigianali, il cui lavoro è spesso alla base anche delle “grandi firme”, di proporre le proprie creazioni. Per il pubblico un’opportunità unica di trovare abiti e accessori a prezzi decisamente vantaggiosi. Una vasta e accurata selezione di capi d’abbigliamento, accessori, gioielli, bijoux, articoli in pelletteria, borse, scarpe e cappelli tra i quali quelli originalissimi realizzati utilizzando persino calze e collant firmate da “Capogiro Hat”, marchio nato nel 2013 per dare vita a cappelli femminili che avessero al proprio centro il concetto di riciclo creativo di materiali di seconda mano o di scarto.

CNA Federmoda supporta anche un concorso riservato alla creatività giovanile nella moda e aperto alle scuole secondarie superiori del territorio, assegnando premi ai progetti degli studenti più promettenti. A scendere in lizza per l’occasione sono stati chiamati gli alunni dell’Istituto d’istruzione secondaria superiore “Marie Curie” di Savignano sul Rubicone, del Centro ricerca e Scuola internazionale calzaturiera “Cercal” di San Mauro Pascoli e dell’Istituto tecnico “Saffi-Alberti” di Forlì che nel proprio piano formativo propone con crescenti adesioni l’indirizzo Sistema Moda con la qualifica di perito per l’abbigliamento, figura professionale sempre più richiesta dalle aziende del settore. La scuola propone sin dal 1981 anche la specializzazione in Confezione Industriale ed è l’unica in Romagna che forma tecnici preparati per il settore dell’abbigliamento con la qualifica di modellista con sistema CAD. Tutti gli istituti dispongono all’interno di “Prêt-à-Porter – Moda e Shopping in Fiera” di un proprio spazio espositivo.

Prêt-à-Porter - Moda e Shopping in FieraUna prestigiosa partnership che suggella il valore artistico di “Vernice Art Fair” e impreziosisce la novità di “Prêt-à-Porter – Moda e Shopping in Fiera” è quella siglata con il Gruppo Herambiente e che porta dal 17 al 19 marzo a Forlì una mostra di arte e moda all’insegna dell’ecosostenibilità. Si chiama Waste Fashion l’evento organizzato grazie alla collaborazione con Waste Recycling, società del Gruppo Herambiente che ha ideato il progetto “SCART – Il lato bello e utile del rifiuto”.

Scart è un progetto ecologico originale e intelligente fondato sul desiderio di ridare vita ai materiali che quotidianamente diventano rifiuto. Utilizzando esclusivamente materiali recuperati, Waste Recycling, assieme a docenti e studenti dell’Accademia di Belle Arti a Firenze, ha creato oggetti e componenti d’arredo originali, dotati di una propria, intrinseca bellezza. Il progetto vuole offrire alle nuove generazioni uno stimolo a confrontarsi con l’utilizzo di materiali di scarto per creare oggetti d’uso e artistici, e da lì a riflettere sulla nostra civiltà dei consumi, a pensare a nuovi stili di vita intelligenti e creativi.

Momenti indimenticabili per i visitatori di “Prêt-à-Porter – Moda e Shopping in Fiera” sono offerti da Alessandra Diversi, una delle personal stylist, personal shopper e consulenti d’immagine più apprezzate e affermate non solo sul territorio romagnolo, che si è resa disponibile ad accompagnare, nella tre giorni fieristica, tutti coloro che lo desiderano tra gli espositori alla ricerca degli abiti e degli accessori più adatti a comporre il look perfetto. Quello “cucito come un abito di sartoria” sulla propria personalità e sui propri desideri. L’outfit più adatto alle grandi occasioni, alle cerimonie e ai momenti più “personali” del quotidiano.

Nel proprio spazio dedicato, Alessandra Diversi creerà gli outfit su misura per le visitatrici nella giornata di domenica 19 marzo dalle 14 alle 19 con possibilità di avere un servizio fotografico personalizzato.

INFO

APERTURA:

Venerdì 17 dalle 16.30 alle 19.30; sabato 18 e domenica 19 dalle 10.00 alle 19.30.

COSTO INGRESSO:
Biglietto intero 8 euro; ridotto 6 euro; gratis i bambini sino ai 12 anni di età.
Riduzione valida per over 65, militari, disabili, invalidi, con coupon scaricabile da www.verniceartfair.it.

MARILENA SPATARO

Marilena Spataro è giornalista freelance. Nata in provincia di Reggio Calabria, attualmente vive e lavora tra Bologna e la Romagna. Collabora con testate di arte e cultura. Ha diretto una rivista di ecologia e benessere e lavorato presso case editrici di livello nazionale. Svolge anche attività di addetto stampa/PR/organizzazione di eventi