Garanzia Giovani, circolare Inps rinnova incentivi ai privati per le assunzioni

Stanziati 200 milioni di euro: ecco chi può usufruire del bonus e come funzionano gli incentivi per chi assume

garanzia giovani incentivi inps
Incentivi ai privati che assumono iscritti a Garanzia Giovani

ROMA – Nell’ambito del Programma Garanzia Giovani l‘Inps ha pubblicato oggi una circolare che rinnova gli incentivi ai privati che assumono.

L’istituto pensionistico ha stanziato a copertura 200 milioni di euro e possono accedere al bonus assunzione “tutti i datori di lavoro privati che assumono personale senza esservi tenuti”.

L’obiettivo, come sottolinea l’Inps in una nota è “di favorire il miglioramento dei livelli occupazionali dei giovani dai 16 ai 29 anni che non siano inseriti in un percorso di studio o formazione”.

La circolare relativa agli incentivi per l’assunzione con Garanzia Giovani è la numero 40, attuativa del decreto direttoriale n. 394 del 2 dicembre 2016, rettificato dal decreto direttoriale n. 454 del 19 dicembre 2016.

Chi può usufuire degli incentivi per le assunzioni

La misura è valida per le assunzioni effettuate su tutto il territorio nazionale, ad esclusione di quelle della Provincia Autonoma di Bolzano. Spetta per l’assunzione di giovani che si registrano al ‘Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani’, altrimenti noto come ‘Programma Garanzia Giovani’.

Come funzionano gli incentivi per le assunzioni

L’incentivo spetta per le assunzioni, anche a scopo di somministrazione, a tempo determinato di durata pari o superiore a sei mesi, e per quelle a tempo indeterminato, inclusi i rapporti di apprendistato professionalizzante.

Come spiega l’Inps “è fruibile in 12 quote mensili a partire dalla data di assunzione del lavoratore e riguarda:

  • Il 50% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro nella misura massima di 4.030 euro annuali per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo determinato (comprese le proroghe).
  • La contribuzione previdenziale a carico dei datori di lavoro nella misura massima di 8.060 euro annuali per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato.

Chi può registrarsi a Garanzia Giovani

Possono registrarsi al Programma i giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni cosiddetti ‘NEET – Not [engaged in] Education, Employment or Training’.

Si tratta dei ragazzi di questa fascia di età non inseriti in un percorso di studi o formazione, e che risultano essere disoccupati e che dichiarino al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politiche attive del lavoro concordate con il Centro per l’impiego.