Site icon Corriere Nazionale

Dal calcio alla musica, ecco la stagione del teatro dell’Antella

Dal 15 ottobre il teatro di Bagno a Ripoli apre la stagione: prosa, letture, rock, cinema, e un nuovo spazio, un vagone ferroviario con caffetteria, mostre e concerti

Fulvio Cauteruccio in “Cuore”

In questi tempi di pandemia non è facile la programmazione della stagione per un teatro. Con l’occhio rivolto sì al cartellone ma senza dimenticare la capienza della sala, la distanza di sicurezza, e magari un nuovo decreto che riduce ulteriormente il numero degli spettatori presenti. Eppure secondo un’indagine elaborata dall’Agis, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, sembra che il teatro sia uno dei luoghi più sicuri rispetto al contagio da Covid 19: nel periodo che va dal 15 giugno (riapertura delle sale) ad inizio ottobre, su 347.262 spettatori in 2782 spettacoli monitorati tra prosa, lirica, concerti e danza si registra solo un caso di contagio, in base alle segnalazioni arrivate alle Asl territoriali. 

“Viviamo in un periodo liquido, dove le programmazioni si fanno mese per mese” dice Riccardo Massai, direttore artistico del Teatro Comunale di Antella, a Bagno a Ripoli, che per la sua sala ha impaginato una stagione che  per adesso si snoda tra il 15 ottobre e il 13 dicembre, sperando in un 2021 migliore. Un viaggio fra prosa, letture e musica ma anche mostre e concerti sul vecchio vagone ferroviario diventato originale spazio espositivo e bistrot, che ha trovato casa nel giardino del Teatro.

Carrozza 10, il vagone parcheggiato nel giardino del teatro, bistrot e spazio espositivo

La stagione all’Antella si inaugura giovedì 15 ottobre con uno spettacolo dedicato alla memoria dello scomparso capitano della Fiorentina Davide Astori. “Cuore” di Sergio Casesi (in scena fino a domenica 18 ottobre alle ore 21.00), con la costruzione drammaturgica e l’interpretazione di Fulvio Cauteruccio e Flavia Pezzo, una produzione Archètipo in prima nazionale. 

Sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre, alle ore 20.00 e alle ore 22.00, altra produzione firmata Archètipo, va in scena “La vita salva” di e con Silvia Frasson. Sul palco un’attrice da sola ci trasporta attraverso tante vite: ragazzi che corrono, una giovane donna che riceve una proposta inaspettata. Un fratello che non vuole tornare a casa per cena, una ragazzina scrive i sogni su un quaderno, una signora si tinge i capelli perché vuole cambiare vita.  

Per il Ciclo “I Capolavori della Letteratura Mondiale”, letture e immagini a cura di Riccardo Massai, l’omaggio di quest’anno va all’eroe dei mulini a vento, il Don Chisciotte della Mancia di Miguel De Cervantes, il primo grande romanzo dell’età moderna. Le letture con Riccardo Massai, Amerigo Fontani e Alessio Sardelli sono suddivise in due diversi appuntamenti: giovedì 22, giovedì 29 ottobre e giovedì 5 novembre, ore 18.00, al Teatro Comunale di Antella (in replica il 23 e 30 ottobre e il 6 novembre alle 21 alla Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino).

Sabato 7 novembre il teatro comunale di Antella si apre alla musica, con “Sabbie nobili”, spettacolo di teatro canzone scritto e interpretato da Francesco Mancini con la musica di Simone Drago eseguita dal vivo da una band. Un viaggio a metà strada tra il monologo teatrale e il concerto rock, dove la narrazione si sviluppa ritmica e tragicomica. 

Due i lavori presentati per la rassegna di Teatro Sociale Effetto Placebo, a cura del Coordinamento Teatro Come Differenza (Arbus, Isole Comprese Teatro, EsTeatro): “Teatro vendita al dettaglio (13-14 novembre) e “Flussi” (4-5 dicembre). 

Torna anche lo spazio dedicato ai più piccoli con lo spettacolo di educazione alla musica “Miniminiature” (15 novembre e 13 dicembre) e il teatro d’ombre “All’origine dell’amore” che rilegge il mito di Aristofane (22 novembre). 

Sono aperte le iscrizioni per partecipare a un laboratorio finalizzato allo studio e alla messa in scena dell’opera dantesca, per un importante progetto teatrale sulla Divina Commedia che si realizzerà nel 2021. Il laboratorio è aperto a giovani e adulti con esperienza teatrale. Si accede tramite colloquio. Per partecipare inviare mail con CV e foto entro il 15 di Novembre a teatro@archetipoac.it

Per gli spettacoli prenotazioni allo 055 621894 (da lunedì a venerdì 10.00-12.00) oppure prenotazioni@archetipoac.it

 

Exit mobile version