Site icon Corriere Nazionale

Diabete: dosi elevate di insulina aumentano rischio cancro

loop comorbidità psichiatriche ypsomed gruppi sportivi diabete di tipo 2 insuline basali

I pazienti con diabete di tipo 1 che assumevano dosi giornaliere più elevate di insulina hanno mostrato un maggior rischio di cancro, con un’associazione dose-dipendente

Le persone affette da diabete di tipo 1 che assumevano dosi giornaliere più elevate di insulina hanno mostrato un maggior rischio di cancro, con un’associazione dose-dipendente. Sono i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista JAMA Oncology.

La dose giornaliera di insulina era significativamente correlata a un rischio più elevato di cancro (HR 4,13) dopo l’aggiustamento per fattori quali il colesterolo HDL e l’esercizio fisico abituale in una coorte di 1.303 pazienti con diabete di tipo 1 seguiti per 28 anni.

L’incidenza complessiva dei tumori di nuova diagnosi era pari a 2,8 per 1.000 anni-persona, corrispondente al 7% dei partecipanti, hanno scritto gli autori Wenjun Zhong dei Merck Research Labs a West Point, Pennsylvania, e Yuanjie Mao dell’Università dell’Ohio ad Atene.

Associazione dose-dipendente
L’incidenza aumentava al crescere della dose media giornaliera di insulina che i pazienti assumevano:

Anche se in misura minore rispetto all’insulina, altri fattori significativamente correlati al rischio di cancro includevano l’età (HR 1,09) e il sesso femminile (HR 2,02). Nel modello aggiustato, l’esercizio fisico moderato o intenso rispetto a uno stile di vita sedentario sembrava invece essere protettivo contro il tumore (HR 0,31), ma non sono stati rilevati legami con il colesterolo HDL.

Maggior rischio di sviluppo futuro di tumori
I dati per l’analisi sono stati ricavati dai partecipanti al Diabetes Control and Complications Trial (DCCT) e allo studio Epidemiology of Diabetes Interventions and Complications (EDIC). Tra i soggetti con diabete di tipo 1 che hanno ricevuto una nuova diagnosi di cancro, la maggior parte erano donne (61%).

In questa popolazione di 1.303 pazienti il tumore di nuova diagnosi più frequente è stato il cancro della pelle, con 27 nuovi casi registrati. Nella categoria “altri tumori” sono stati registrati 21 casi, 15 al seno, 8 all’apparato riproduttivo per otto, 6 al sistema digestivo, 5 a testa e collo, 4 a ossa o sangue, 4 alla prostata, 2 urinario e 2 toracico. Due tumori erano di tipo sconosciuto.

Il 58% dei tumori è stato diagnosticato verso la fine del follow-up durato quasi tre decadi, tra gli anni 21 e 28. Un terzo si è sviluppato tra gli anni 11 e 20 del follow-up e solo il 9% si è sviluppato entro i primi 10 anni. Al momento della prima diagnosi di cancro, l’età media dei pazienti era di 50 anni, con una durata del diabete di 25 anni.

«Sappiamo che le persone con diabete di tipo 1 hanno una maggiore incidenza di cancro rispetto ai non diabetici» ha commentato Liz Beverly, co-direttore dell’istituto del diabete e professore all’Heritage College. «Questa ricerca identifica un potenziale meccanismo per spiegare questa associazione. I risultati porteranno a una continua ricerca in quest’area e a potenziali cambiamenti politici nello screening del cancro e nelle raccomandazioni sul dosaggio dell’insulina».

Gli autori hanno sottolineato che le precedenti evidenze sul legame tra insulina e cancro erano contrastanti, facendo riferimento a una meta-analisi del 2016 che non ha rilevato nessuna associazione significativa fra il trattamento con insulina esogena e rischio di cancro in 13 studi su 16. Ritengono che questo potrebbe dipendere dal fatto che la dose giornaliera di insulina in quelle coorti era bassa, con una media di solito inferiore a 0,3 unità/kg al giorno. Inoltre, hanno affermato che molti di quei pazienti hanno interrotto l’uso di insulina durante il follow-up.

«Nei pazienti con diabete di tipo 1, i nostri risultati mostrano che i tradizionali fattori metabolici come l’obesità, il controllo della glicemia e il controllo della pressione sanguigna non sono associati all’incidenza del cancro, che invece è risultata maggiore nei soggetti che assumevano una dose più elevata di insulina» hanno concluso. «Questo implica che i medici potrebbero dover bilanciare il potenziale rischio di cancro quando trattano pazienti con diabete di tipo 1 con una dose giornaliera elevata di insulina o che potrebbe essere preferibile migliorare la sensibilità all’insulina piuttosto che aumentarne semplicemente la dose».

Bibliografia

Daily Insulin Dose and Cancer Risk Among Patients With Type 1 Diabetes. JAMA Oncol. 2022 Jul 28. 

lEGGI

Exit mobile version