Site icon Corriere Nazionale

Gli Envy of None in digitale con “Dumb”

serena celeste musica radiolondra dard nova bologna

Gli Envy Of None presentano il nuovo singolo “Dumb (Der Dummkopf remix)”: il brano è disponibile sulle piattaforme digitali

Dopo che il loro album di debutto ha scalato le classifiche di tutto il mondo e ha raccolto le lodi dei fan e dei media, gli Envy Of None, il nuovo progetto che vede la partecipazione di Alex Lifeson (Rush), Andy Curran (Coney Hatch), Alfio Annibalini e della cantante Maiah Wynne, hanno pubblicato un nuovo singolo digitale e il lyric video del remix del brano “DUMB (Der Dummkopf remix)”.

DUMB (Der Dummkopf remix)” è uno dei brani preferiti dai musicisti della band e per questo è stato scelto all’unanimità per il remix, che è stato creato collettivamente.

Andy Curran, bassista degli Envy Of None, commenta così il processo creativo: “L’approccio che abbiamo adottato è stato quello di creare una versione diversa che mantenesse lo spirito dell’originale. La struttura di DUMB era incentrata sull’implacabile linea di basso che si trova sotto il ritornello. Il gancio del testo è stato scritto da me e Maiah cercando di divertirci con la linea 1+1=3 e con i versi ‘dumb dee dumb’. Abbiamo sempre pensato che la canzone avesse un’atmosfera dance Euro-electronic, quindi nel remix abbiamo spinto molto su quel tasto. Non solo Maiah ha reinserito alcune tracce vocali originali che non compaiono nella versione originale, ma abbiamo aggiunto altri tre loop di batteria, alcuni pad di tastiera e ci siamo divertiti con alcuni campioni vocali stratificati in tutta la canzone. Infine, abbiamo aggiunto una nuovo intro e una outro che Maiah ha creato dopo aver ascoltato alcuni dei primi remix. Ci siamo davvero divertiti a stravolgere questa canzone cercando di mantenere il suo fascino semplice. Ma come al solito, è stato davvero uno sforzo congiunto: tutti e quattro gli EON hanno partecipato a creare questa torta! Anche il video è stato un vero spasso. Spero che vi piaccia!”.

Gli Envy Of None sono Alex Lifeson dei Rush, il fondatore/bassista dei Coney Hatch, Andy Curran, l’affermato produttore e ingegnere Alfio Annibalini e la cantautrice Maiah Wynne. Il loro omonimo album di debutto, composto da 11 brani, rimbalza tra varie sfumature di alternative, experimental e synth rock, riservando sorprese a ogni angolo, intrecciando melodie oscure a ganci pop contemporanei.

Exit mobile version