Site icon Corriere Nazionale

Infermiere spiate in doccia: la solidarietà di Opi Firenze-Pistoia

Infermiere spiate in doccia: la solidarietà di Opi Firenze-Pistoia. L’Ordine: "Episodio inaccettabile che lede la dignità delle donne"

Infermiere spiate in doccia: la solidarietà di Opi Firenze-Pistoia. L’Ordine: “Episodio inaccettabile che lede la dignità delle donne”

«È un fatto gravissimo che deve essere punito. Siamo fiduciosi che le indagini porteranno all’individuazione dei responsabili. Nel frattempo desideriamo esprimere tutta la nostra solidarietà alle colleghe e alle operatrici sanitarie vittime di questa che consideriamo a tutti gli effetti una violenza».

Anche Danilo Massai, presidente dell’Ordine delle Professioni infermieristiche interprovinciale Firenze Pistoia, si esprime in merito vicenda che ha coinvolto le infermiere e le operatrici sanitarie dell’ospedale San Giuseppe di Empoli, spiate negli spogliatoi e sotto la doccia attraverso una microcamera nascosta in un muro.

«La violenza non è solo fisica e va sempre condannata a ogni livello e in ogni contesto – prosegue Massai –. È oltraggioso che professioniste impegnate nella cura e nell’assistenza ai cittadini si trovino coinvolte in una vicenda del genere. Una violenza subdola, lesiva della dignità di queste donne e professioniste e per questo da condannare duramente».

Exit mobile version