Site icon Corriere Nazionale

Cus Torino e Inail insieme per la prevenzione

Inail rendite di inabilità

Cus Torino e Inail siglano un accordo per favorire l’attività sportiva e i comportamenti salutari e corretti negli ambienti lavorativi ed extralavorativi

È stato firmato presso la sede di via Braccini del Centro universitario sportivo (Cus) di Torino, il protocollo d’intesa tra il Cus e la Direzione regionale Inail Piemonte. L’accordo ha durata triennale e prevede la realizzazione di iniziative congiunte finalizzate a diffondere la cultura della prevenzione in ogni ambito, sia lavorativo, sia extralavorativo. In particolare, i firmatari hanno individuato quale obiettivo comune la promozione della salute e del benessere attraverso l’adozione di corretti stili di vita, già a partire dal luogo di lavoro, e la pratica dello sport prima e dopo l’orario lavorativo, o addirittura nelle pause dal lavoro, per prevenire l’insorgere di disturbi muscolo scheletrici e malesseri collegati all’eccessiva immobilità o a posizioni scorrette.

Asaro: “Sport e stili di vita corretti sono strumenti fondamentali per la prevenzione”. “Cercheremo di sensibilizzare i lavoratori sull’importanza della prevenzione, a partire dal personale Inail cui sarà offerta la possibilità di praticare attività sportiva presso gli impianti del Cus Torino, nonché di usufruire di altri servizi offerti dal Centro universitario torinese, a tariffe convenzionate”, ha spiegato Giovanni Asaro, direttore regionale Inail. “Non vorremmo tuttavia limitarci all’attivazione di programmi di welfare aziendale – ha aggiunto – ci auguriamo, infatti, di uscire presto dalle mura dei nostri uffici e di promuovere iniziative sviluppate in partnership con il Cus Torino come manifestazioni, eventi, percorsi incentrati sullo sport e su corretti stili di vita, che riconosciamo essere fondamentali strumenti di prevenzione e tutela della salute”.

D’Elicio: “Le proposte per i dipendenti saranno tante”. “È un onore collaborare con l’Inail Piemonte – ha dichiarato Riccardo D’Elicio, presidente del Cus Torino – soprattutto per il benessere dei dipendenti e l’utilizzo dell’attività fisica come prevenzione e farmaco a costo zero, percorso che ha avuto origine dall’edizione 2022 di Just the Woman I Am. Saranno tante le proposte per i dipendenti – ha aggiunto – in un periodo in cui la nostra attività ha ripreso la quotidianità e la regolarità delle proposte per i nostri utenti. Affiancare queste due realtà è senza dubbio un valore aggiunto per il sistema sportivo universitario torinese”.

Exit mobile version