Site icon Corriere Nazionale

Dagli oculisti SOI visite gratuite per i profughi ucraini

Studio italiano ha previsto una procedura tramite l'impiego sistematico di DAIRET, algoritmo di intelligenza artificiale per lo screening della retinopatia diabetica

I medici oculisti della Società Oftalmologica Italiana SOI vicini ai profughi ucraini, attraverso l’erogazione di visite oculistiche gratuite

Oggi è di tutta evidenza la situazione drammatica che sta colpendo la popolazione ucraina, soprattutto donne e bambini che fuggono dallo scenario di guerra e cercano di trovare rifugio in Paesi dove hanno parenti, amicizie o conoscenze. In forza dell’ordinanza della Protezione Civile n. 872 del 4 marzo 2022, circa le ulteriori disposizioni urgenti per assicurare, sul territorio nazionale, l’accoglienza, il soccorso e l’assistenza alla popolazione Ucraina, il Sistema delle Società Medico Scientifiche Italiane aderenti alla Federazione FISM, scende in campo attivando numeri verdi di utilità sociale, dove le proprie realtà federate faranno partire iniziative specifiche finalizzate, fra le altre cose, ad assicurare il necessario coordinamento del concorso delle componenti e strutture operative del Servizio Sanitario Nazionale nell’adozione di tutte le attività di assistenza alla popolazione ucraina.

L’aggravarsi della crisi internazionale in atto in Ucraina, ha portato già in Italia circa 100.000 profughi ed ha determinato il repentino incremento delle esigenze volte ad assicurare il soccorso e l’assistenza alla popolazione interessata che, sta determinando un afflusso massiccio di persone in cerca di rifugio.

6 Maggio Giornata dell’Oculista Solidale con la partecipazione dei medici oculisti della Società Oftalmologica Italiana SOI di prendere in carico, i profughi ucraini, attraverso l’erogazione di visite oculistiche gratuite, secondo la distribuzione geografica dei rifugiati. I profughi dopo aver superato gli attenti e necessari controlli sanitari verranno indirizzati dal Coordinamento sanitario presso le strutture che avranno dato precisa disponibilità, e attraverso la prenotazione tramite della visita tramite numero verde 800 588 653. La SOI metterà a disposizione sul proprio sito anche informazioni e materiali utili e gli indirizzi di riferimento sia in lingua italiana, ucraina, ed inglese. Le iniziative previste spazieranno dall’aiuto ai rifugiati ma anche strumenti utili alla popolazione italiana circa l’importanza della cura della propria vista.

https://www.sedesoi.com/post/2130/6-maggio-2022-soi-4-ukraina/

Exit mobile version