Site icon Corriere Nazionale

Steatosi epatica non alcolica: miglioramenti con le EBMT

Steatosi epatica non alcolica: le EBMT, terapie bariatriche e metaboliche endoscopiche, hanno portato a miglioramenti nei pazienti

Steatosi epatica non alcolica: le EBMT, terapie bariatriche e metaboliche endoscopiche, hanno portato a miglioramenti nei pazienti

Secondo una recente ricerca pubblicata su Clinical Gastroenterology and Hepatology, la perdita di peso indotta dalle terapie bariatriche e metaboliche endoscopiche ha migliorato diverse caratteristiche della steatosi epatica non alcolica, con un miglioramento significativo della fibrosi epatica.

Le terapie endoscopiche bariatriche e metaboliche (EBMT) sono una nuova aggiunta all’arsenale di trattamento per l’obesità. Queste includono dispositivi che vengono posizionati o rimossi tramite endoscopia flessibile e procedure che utilizzano strumenti che richiedono un’endoscopia flessibile per le indicazioni di perdita di peso o trattamento dell’intolleranza al glucosio (dal pre-diabete al diabete).

Gli EBMT sono generalmente suddivisi in categorie gastriche e dell’intestino tenue.

“Il nostro studio dimostra che le terapie endoscopiche bariatriche e metaboliche (EBMT) sono associate a un miglioramento significativo in tutti i principali surrogati della NAFLD, inclusa la fibrosi epatica”, hanno scritto Pichamol Jirapinyo, del Brigham and Women’s Hospital di Boston, e colleghi. “Inoltre, tutti i marcatori surrogati di insulino-resistenza, incluso la valutazione del modello di omeostasi dell’insulino-resistenza (HOMA-IR)], glicemia a digiuno e insulina a digiuno, migliorano significativamente, suggerendo possibili meccanismi di come gli EBMT influenzano il miglioramento della NAFLD”.
In una meta-analisi, i ricercatori hanno esaminato i dati su 863 pazienti NAFLD da 18 studi per valutare i cambiamenti negli esiti epatici in seguito a EBMT. L’esito primario dell’analisi era l’effetto dell’EBMT sulla fibrosi epatica; gli esiti secondari includevano cambiamenti negli enzimi epatici, steatosi, cambiamenti istologici NAFLD e sensibilità all’insulina.

Jirapinyo e colleghi hanno scoperto che la fibrosi epatica era ridotta di una dimensione dell’effetto medio con una differenza media standardizzata (SMD) di 0,7 (IC 95%, 0,1-1,3; p=0,02).
Hanno anche notato miglioramenti significativi nell’alanina aminotransferasi (–9 U/L; IC 95%, da –11,6 a –6,4), steatosi epatica (SMD: –1,0; IC 95%, da –1,2 a –0,8) e punteggio di attività NAFLD istologico ( –2,50; IC 95%, da –3,5 a –1,5) (p< 0.0001 per tutti).

Inoltre, la resistenza all’insulina è migliorata significativamente dopo EBMT, con HOMA-IR, glicemia a digiuno e insulina a digiuno in diminuzione rispettivamente di 1,8 mg/dL, 7,3 mg/dL e 4,5 µUI/mL (p<0.0001 per tutti).

Altri risultati degni di nota includevano una perdita di peso assoluta di 15,8 kg, con una diminuzione del BMI di 5,2 kg/m2, che, a un follow-up di 6 mesi, corrispondeva a una perdita di peso totale del 14,5% e una perdita di peso in eccesso del 38,1% (p<0.0001 per tutti). Anche la circonferenza della vita è diminuita di 4,8 pollici.

Tuttavia, i ricercatori hanno ritenuto che la qualità delle prove fosse “molto bassa perché abbiamo riscontrato un grave rischio di pregiudizi, indiretti e imprecisioni”, suggerendo la necessità di ulteriori ricerche e studi a lungo termine.

“Questa revisione sistematica e meta-analisi dimostrano i benefici degli EBMT su tutti i principali esiti della NAFLD, inclusa la fibrosi epatica”, hanno scritto Jirapinyo e colleghi. “A causa del peggioramento della pandemia NAFLD e della scarsità di terapie disponibili, gli EBMT dovrebbero essere ulteriormente studiati come potenziale opzione di trattamento per questa popolazione di pazienti”.

Jirapinyo P. et al., Effect of Endoscopic Bariatric and Metabolic Therapies on Nonalcoholic Fatty Liver Disease: A Systematic Review and Meta-analysis.
Clin Gastroenterol Hepatol. 2022 Mar;20(3):511-524.e1. doi: 10.1016/j.cgh.2021.03.017. Epub 2021 Mar 13.
leggi

Sullivan S. et al., Endoscopic Bariatric and Metabolic Therapies: New and Emerging Technologies Gastroenterology. 2017 May;152(7):1791-1801. doi: 10.1053/j.gastro.2017.01.044. Epub 2017 Feb 10.
leggi

Exit mobile version