Site icon Corriere Nazionale

Premio Cozzarelli a due studi italiani pubblicati su Pnas

hervcov

L’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti ha selezionato i sei migliori articoli pubblicati nel 2021 sul suo giornale Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) che sono stati insigniti del Premio Cozzarelli 2021.
Nella classe delle Scienze Fisiche e Matematiche è stato selezionato l’articolo intitolato Chromatophores efficiently promote light-driven ATP synthesis and DNA transcription inside hybrid multicompartment artificial cells a cui ha partecipato un team di otto ricercatori: Emiliano Altamura, Paola Albanese, e Fabio Mavelli dell’Università di Bari, Pasquale Stano dell’Università del Salento, Michele Fiore dell’Università di Lione, Roberto Marotta dell’Istituto Italiano di Tecnologia e Francesco Milano e Massimo Trotta del Consiglio nazionale delle ricerche.
Nella sezione Ingegneria e Scienze Applicate, invece, è stato selezionato l’articolo “Optical computation of a spin glass dynamics with tunable complexity,” del gruppo di ricercatori composto da Marco Leonetti e Luca Leuzzi del Cnr-Nanotec,
Erik Hörmann del Mathematical Institute University of Oxford e Università La Sapienza, Giorgio Parisi, premio Nobel per la fisica nel 2021 e Giancarlo Ruocco dell’Università La Sapienza.

Il primo articolo dimostra che è possibile costruire delle cellule artificiali energeticamente autonome e in grado di svolgere funzioni biologiche. Allo scopo i ricercatori hanno costruito delle vescicole chiuse all’interno delle quali è stato inserito l’apparato molecolare proveniente da un batterio che serve a raccoglie luce e a trasformarla in energia chimica usata per l’espressione di un gene modello.
Si tratta di un risultato estremamente importante per eventuali applicazioni biotecnologiche e per gli studi sull’origine della vita.

Il secondo articolo si basa su uno studio del calcolo analogico della dinamica dei vetri di spin mediante trasmissione ottica della luce. L’ottica è una piattaforma unica per velocizzare il calcolo di problemi complessi. Lo studio, frutto di una collaborazione tra il Cnr-Nanotec, il Dipartimento di fisica dell’Università La Sapienza e Iit, Center for Life Nano-and Neuro-Science lo ha dimostrato con un esperimento ottico che consente la simulazione numerica della dinamica di un modello, prototipo dei sistemi complessi: il vetro di spin.

PNAS è la rivista multidisciplinare più citata fra i ricercatori. È stata a lungo diretta da Nicholas R. Cozzarelli al quale l’Accademia Nazionale delle Scienze ha intitolato questo premio, assegnato ogni anno a sei articoli che hanno dato un contribuito eccezionale al loro campo di ricerca.

Exit mobile version