Site icon Corriere Nazionale

Guerra in Ucraina: bombe su Kiev, la Russia testa missili nucleari

guerra ucraina mariupol

Guerra in Ucraina: bombardamenti su Kiev dopo l’affondamento dell’incrociatore russo, colpita una fabbrica di armi. La Russia testa missili nucleari nel mar del Giappone

Nuovi raid missilistici su Kiev in risposta agli “attacchi terroristici” e “di sabotaggio” condotti dall’Ucraina in territorio russo: ad annunciarli, oggi, il ministero della Difesa di Mosca. Secondo questa comunicazione, nella notte missili da crociera partiti da navi nel mar Nero hanno colpito a Kiev una fabbrica di armi. Stando alle informazioni fornite dal ministero, nel bombardamento sono stati “distrutti” reparti dove si producevano sistemi di difesa anti-aerea e anti-nave.

Ieri, spiega la Dire (www.dire.it), Mosca aveva accusato l’Ucraina di aver inviato elicotteri in territorio russo e bombardato centri abitati. Stando a questa ricostruzione, smentita da Kiev, raid nella regione sud-occidentale di Bryansk avevano provocato almeno sette feriti.

I raid di questa notte sulla capitale ucraina hanno seguito l’affondamento dell’incrociatore “Moskva”, nave ammiraglia russa nel mar Nero.

I test nucleari di Mosca

Secondo quanto riportato in un comunicato dal ministero della Difesa russo e diffuso dai media locali giapponesi, due sottomarini della marina militare russa di stanza nel Pacifico hanno testato missili da crociera Kalibr nel Mar del Giappone, gli stessi impiegati nel corso dell’invasione dell’Ucraina. I missili, secondo le autorità di Mosca, sono stati diretti verso un obiettivo rappresentante una potenziale nave nemica dai sottomarini ‘Petropavlovsk-Kamchatsky’ e ‘Volkhov’, assistiti da oltre 15 navi militari.

La manovra arriva in concomitanza con l’esercitazione congiunta delle forze di autodifesa giapponesi e le unità della 7ma flotta della Marina degli Stati Uniti, tra cui la portaerei a propulsione nucleare ‘USS Abraham Lincoln’.

Exit mobile version