Corriere Nazionale

Le Endrigo online con il nuovo album

Le endrigo, musica

Le Endrigo cambiano nome e tornano con un nuovo lavoro discografico, fuori su tutte le piattaforme digitali per Garrincha e Manita Dischi

Dopo aver cambiato nome, Le Endrigo pubblicano il nuovo album omonimo per le discografiche Garrincha Manita Dischi, disponibile anche nelle speciali versioni CD e Vinile.

«Siamo nati rubando un nome – racconta la stesso band – e siamo rinati conquistandocelo e dandogli un senso che fosse nostro, di cui siamo sorprendentemente orgogliosi. Una volta deciso questo, abbiamo scritto dieci canzoni».

Il nuovo album “Le Endrigo” – fuori per la combo bolognese Garrincha e Manita – raccoglie dieci canzoni registrate e prodotte da Nicola Hyppo Roda (Keaton) tra le mura del mitico Donkey Studio di Medicina che raccontano il mondo dell’incendiaria band bresciana in una nuova e rinnovata veste: intima, nuda e sincera,  mettendo in campo un disco – come da loro stessi definito –  un po’ diverso dai precedenti. 

«D’altronde noi siamo sempre stati un po’ rompicoglioni: se ci dicono che dobbiamo salvare le chitarre elettriche, immediatamente ci viene voglia di pianoforte. Ma alla fine torniamo sempre a fare rumore. A modo nostro».

TRACKLIST

1. Non son capace 
2. Cose più grandi di te 
3. Anni verdi
4. Stare soli 
5. Smettere di fumare 
6. Un lunghissimo errore
7. Infernino
8. Standard rock per chi ci ascoltava prima e ora è rimasto deluso
9. Il cazzo enorme di chi suona
10. Korale

LE ENDRIGO

Le Endrigo sono i fratelli Gabriele (voce, chitarra) e Matteo Tura (voce, basso, piano e tutto quello che serve) insieme a Ludovico Gandellini (batteria).

Nascono come “Endrigo” a metà degli anni ‘10 in un posto vicino a Brescia chiamato Villaggio Sereno (sì, esiste veramente), rubano un nome già pronto, usano i pochi accordi che conoscono e si chiudono nella cantina di casa Tura.

Da allora:

– due dischi: “Ossa rotte, occhi rossi” -prodotto da Jacopo Gigliotti dei Fast Animals and Slow Kids e Andrea Marmorini- e “Giovani Leoni” -registrato all’EDAC Studio da Davide La sala e Andrea Fognini;
– più di 300 concerti tra bar di posti dimenticati e festival giganti dal Nord a Sud;

Nel 2019 iniziano le registrazioni del nuovo disco all Donkey Studio di Medicina (Bologna) per le label Garrincha e Manita Dischi.

Il 25 marzo 2021 il trio bresciano decide di cambiare nome pubblicando un Manifesto, una vera e propria dichiarazione d’;intenti e presa di posizione volta a sensibilizzare (anche) il mondo della musica e provare a veicolare un messaggio alternativo a quello discriminatorio, machista e predatorio che spesso il mondo della musica si trascina, quasi come una tradizione. Da qui la scelta simbolica di abbandonare il nome “Endrigo” e abbracciare Le Endrigo come nuovo nome della band e titolo dell’omonimo disco fuori per Garrincha e Manita Dischi.

Exit mobile version