Site icon Corriere Nazionale

Le rughe si possono prevenire: ecco come

ritocchino sunsmartglobal uv prova costume mare abbronzatura trattamenti estetici

Sì al botulino, per evitare sudorazione eccessiva e le “rughe d’abbronzatura”

Sono molti i fattori che concorrono all’insorgenza delle rughe, alcuni dei quali hanno a che fare con lo stile di vita e si possono, quindi, prevenire

Le rughe sono, da sempre, una delle problematiche che colpiscono uomini e donne, dopo una certa età. Si formano in luoghi e tempi diversi, e i motivi sono moltissimi.

Perché, dunque si formano le rughe? E cosa possiamo fare per contrastarle?

Ne parliamo con la dottoressa Alessandra Narcisi, dermatologa di Humanitas. 

Le prime rughe d’espressione

Le prime rughe che si formano sono quelle d’espressione e sono dovute prevalentemente all’azione dei muscoli mimici. Di solito insorgono tra i 30 e i 40 anni, sul viso e collo.

A seconda di dove si formano, le rughe prendono nomi diversi:

–   rughe sulla fronte (frontali)

–   rughe ai lati degli occhi (periorbitali)

–   rughe alle labbra (perilabiali)

Le rughe d’espressione tendono a comparire precocemente in quelle persone che sono particolarmente mimiche, ossia che utilizzano molto i muscoli facciali per esprimere le loro emozioni.

Le principali cause di insorgenza delle rughe

Sono molti i fattori che concorrono all’insorgenza delle rughe, alcuni dei quali hanno a che fare con lo stile di vita e sono, quindi, prevenibili adottando comportamenti corretti e sani.

Oltre alla mimica facciale, esistono altri fattori che causano le rughe, come:

–   l’invecchiamento, che impoverisce il derma – ovvero gli strati più profondi della pelle;

–   l’esposizione al sole – che danneggia sia l’epidermide, sia il derma, e causando un impoverimento dei fibroblasti, ossia delle cellule che producono i componenti della matrice extracellulare che mantengono turgida la pelle;

–   i radicali liberi, prodotti naturalmente dalle cellule in conseguenza di danno solare o per l’invecchiamento fisiologico, che possono concorrere alla formazione delle rughe;

–   squilibri ormonali dovuti principalmente, nelle donne, al calo degli estrogeni in menopausa, e che possono favorire  la formazione di rughe sulla pelle.

Per quanto riguarda gli squilibri ormonali è bene sapere che lo stimolo che gli estrogeni hanno sulle ghiandole sebacee produce una doppia azione: se da una parte aiutano a mantenere la pelle turgida e con un aspetto giovane, dall’altra la loro diminuzione che in menopausa è fisiologica, può portare alla comparsa di rughe perché si riduce la presenza di acqua e grasso sottocutaneo.

Si possono prevenire le rughe?

Una sana alimentazione, la riduzione o l’astensione del fumo, un’attività fisica costante e una buona detersione e idratazione quotidiana della pelle del viso possono fare molto in termini di prevenzione delle rughe.

Si possono anche utilizzare trattamenti periodici biostimolanti o biorivitalizzanti, come ad esempio i prodotti a base di acido ialuronico a basso peso molecolare, vitamine e altri principi.

Nei casi più avanzati si possono effettuare trattamenti con filler riempitivi, botulino (oramai utilizzato anche in via preventiva perché riducendo la motilità dei muscoli mimici, diminuisce l’insorgenza di rughe di espressione) e laser per fotoringiovanimento.

Exit mobile version