Corriere Nazionale

Con #ioleggoperché 220mila libri in più nelle scuole

Nelle scuole italiane in arrivo 220mila libri grazie a #ioleggoperché, l’iniziativa dell’Associazione Italiana Editori per le biblioteche scolastiche

“In cinque anni abbiamo portato 1,4 milioni di libri nuovi nelle scuole grazie a questo progetto. Siamo certi che le biblioteche scolastiche siano una infrastruttura della lettura indispensabile. Per questo, anche con tutti i disagi legati all’emergenza, #ioleggoperché doveva esserci”. Così Ricardo Franco Levi, presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE), annuncia che, a partire da questa settimana, arriveranno nelle scuole 220 mila libri grazie al progetto #ioleggoperché.

Si tratta di un’iniziativa imponente sostenuta dalle donazioni degli editori e dal ministero della Cultura – Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore e al Centro per il libro e la lettura e sempre in collaborazione con il ministero Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico.

#Ioleggoperché è alla quinta edizione e quest’anno, oltre ai nuovi libri donati (120.000), saranno consegnati alle scuole anche i 100.000 libri dell’edizione precedente, bloccati nel marzo scorso a causa dello scoppio della pandemia. Le varie restrizioni di movimento e di consegne rendono anche l’edizione di quest’anno complessa. Per Levi, però, portare avanti il progetto è un “atto di responsabilità sociale e un segno concreto di risposta ai bisogni degli studenti e degli insegnanti”.

Molte anche le novità. Insieme ai libri donati dagli editori saranno consegnati anche i volumi destinati alle scuole che Banca d’Italia ha realizzato per trasmettere contenuti di matrice economico-finanziaria in modo semplice. “I quaderni didattici della Banca d’Italia” sono opuscoli per le scuole primarie e secondarie di I e II grado dedicati alla moneta e gli strumenti di pagamento alternativi al contante che aiutano i giovani a familiarizzare con i mezzi di pagamento con cui hanno o avranno a che fare nella vita quotidiana. Il contributo alle Biblioteche scolastiche prevede anche la consegna di un’edizione speciale di Topolino e un volume sull’alimentazione per i ragazzi donato da Create Cures Foundation – Fondazione Valter Longo.

Quest’anno si è poi concluso il contest a cui hanno partecipato 310 scuole. Nonostante le difficoltà causate dalle chiusure e dalle disposizioni dei DPCM, gli studenti hanno partecipato alle attività previste promuovendo le donazioni a favore della propria biblioteca scolastica. Dieci sono gli Istituti vincitori del premio che consiste in un buono da 1.000 euro per l’acquisto di libri. Per conoscere l’elenco delle scuole vincitrici e degli editori che hanno donato nel corso delle ultime due edizioni si può visitare il sito ufficiale di #ioleggoperché al link seguente:www.ioleggoperche.it.

Exit mobile version