Corriere Nazionale

Moda Primavera-Estate: micro bag irrinunciabili

Moda Primavera-Estate: micro bag irrinunciabili

Da portamonete settecentesco a simbolo di classe ed eleganza: le micro bag di tendenza sulle passerelle Primavera-Estate

Piccole, comode e più che altro simboliche: da Primavera preparatevi a vedere le micro bag in giro per le strade.  Se nel ‘700 avevano la funzione di portamonete, oggi sono sinonimo di classe ed eleganza femminile. La consacrazione di questa mini borsa la si deve a Coco Chanel e alla sua mitica 2.55 (il cui nome deriva dal giorno e dall’anno in cui è stata creata, febbraio 1955). Lanciata sul mercato dalla stilista francese, divenne un successo internazionale perché funzionale e pratica, adatta alla donna dinamica degli Anni 50, interamente lavorata con tessuti eleganti e pregiati, molto spesso identici a quelli dei suoi iconici tailleur.

La popolarità della micro bag

La mini bag, racconta la Dire Giovani (www.diregiovani.it), crebbe in popolarità fino ad arrivare al giorno d’oggi, dove la ritroviamo ormai sempre presente in tutte le sfilate internazionali e in dimensioni sempre più ridotte, fino a diventare un gioiello vero e proprio (necklace bags). Quest’anno le hanno sfoggiate in passerella: Chanel, Louis Vuitton, Givenchy, Max Mara, Burberry, Dolce e Gabbana Blumarine, Jacquemus e Fendi.

Comode e perfette in combinazione con qualsiasi outifit, le micro bag sono un accessorio soprattutto amate dalle fashion victim e dai VIP che non mancano di promuoverla ed indossarla. Tra questi Bélen Rodriguez che ha postato il modello di Jacquemus sul suo profilo Instagram; ma anche la modella Gigi Hadid, spesso fotografata in compagnia di diverse mini bag firmate.

Alcune proposte di micro bag

CHANEL
Le mini borse Chanel sono un vero e proprio gioiello da indossare al collo o attaccate alla cinta e decisamente perfette per outfit sia eleganti che casual. I colori ed i tessuti sono tantissimi da poter sfoggiare quest’estate: dalla pelle d’agnello, al tessuto e metallo per i più ambientalisti.

GIVENCHY
La donna di Matthew M. Williams per questa primavera-estate 2021 è usando parole sue: ‘Very Elegant, Powerful and Chic’ e le baby e nano bag da poter abbinare a vestiti lunghi e tacco alto ne sono la prova.

JACQUEMUS
Anche quest’anno Simon Porte propone nano bag sia per uomo che per donna. Il designer fece già parlare di sé alla Paris Fashion Week allestita nella Ville Lumiére per la collezione autunno/inverno 2019-2020 quando lanciò ‘Le Saq Chiquito. Una borsa talmente piccola che la famosa agenzia fotografia Imaxtree fece fatica ad immortalarla in passerella. Lo stesso designer pubblicò su Instagram una foto in cui la teneva nel palmo della propria mano per evidenziarne le dimensioni estremamente ridotte (solo 10cm x 8cm per un prezzo oltre i 400 dollari).

FENDI
L’eleganza raffinata di una mini bag di pizzo a mano ce l’ha regalata Fendi con la sua ultima collezione. Un dettaglio di raffinatezza e delicatezza. Assolutamente raccomandata a chi vuole essere ricordata per classe e stile.

MAX MARA
Max Mara, ad esempio, si differenzia dagli altri designer per la praticità dei suoi necklace bag. Forme geometriche, semplici nella linea e nel colore poiché monocromatiche, di ottima pelle, da poter indossare con un vestito lungo o con una semplice maglietta e
pantalone.

Exit mobile version