Site icon Corriere Nazionale

Anemia da deficit di PK: risultati da mitapivat

Emofilia A, Bayer: “Nuovo trattamento che permette di ridurre le infusioni”

Anemia da deficit di PK: mitapivat ha portato a riduzioni “significative e clinicamente significative” del carico trasfusionale

Agios Pharmaceuticals ha riferito che dati di uno studio di Fase III dimostrano che mitapivat, un attivatore allosterico orale della piruvato chinasi (PK) dei globuli rossi, ha portato a riduzioni “significative e clinicamente significative” del carico trasfusionale in una coorte di pazienti trasfusi abitualmente e affetti da deficit di PK, un’anemia emolitica rara e debilitante.

Sulla base dei risultati dello studio ACTIVATE-T, così come dei recenti dati positivi dello studio ACTIVATE in fase avanzata in pazienti che non ricevono trasfusioni regolari, Agios prevede di presentare mitapivat per l’approvazione negli Stati Uniti nel secondo trimestre e nell’UE a metà del 2021, con un potenziale lancio commerciale in entrambe le aree il prossimo anno.

Agios sta conducendo due trial clinici sull’impiego di mitapivat in questa malattia. Il primo è ACTIVATE, uno studio controllato con placebo condotto in pazienti che non necessitano di trasfusioni regolari. L’endpoint primario è la percentuale di pazienti che raggiungono un aumento costante dell’emoglobina superiore a 1,5 g/dL. Il secondo trial è ACTIVATE-T, una sperimentazione a braccio singolo su pazienti regolarmente trasfusi, con un endpoint primario di riduzione del carico trasfusionale.

Lo studio ACTIVATE-T
ACTIVATE-T ha arruolato 27 adulti con deficit di PK che avevano ricevuto almeno sei trasfusioni nelle ultime 52 settimane. Dopo un periodo di dose-escalation in cui i pazienti hanno iniziato con mitapivat 5 mg due volte al giorno, con due potenziali aumenti di dose a 20 mg due volte al giorno e 50 mg due volte al giorno per un massimo di 16 settimane, i soggetti sono stati poi messi su una dose fissa per altre 24 settimane.

L’endpoint primario dello studio era la riduzione del carico trasfusionale, definito come un calo del 33% o più nel numero di unità di globuli rossi trasfusi durante il periodo a dose fissa, rispetto al carico storico standardizzato a 24 settimane. Coloro che hanno interrotto lo studio prima di completare almeno 12 settimane di trattamento nel periodo a dose fissa sono stati considerati non rispondenti.

I risultati hanno mostrato che il 37% dei partecipanti allo studio ha raggiunto l’endpoint primario di riferimento, mentre il 22% è stato privo di trasfusioni durante la parte a dose fissa dello studio. Agios ha anche detto che il trattamento con mitapivat ha mostrato una riduzione del numero totale annualizzato di unità di globuli rossi trasfusi durante lo studio, rispetto al carico trasfusionale storico. L’azienda ha notato che il profilo di sicurezza di mitapivat era coerente con i risultati precedentemente riportati.

Un’analisi completa dei dati di ACTIVATE-T dovrebbe essere presentata alla conferenza dell’European Hematology Association (EHA) di quest’anno a giugno.

Beneficio indipendentemente dal carico trasfusionale
Il direttore medico Chris Bowden ha suggerito che gli studi ACTIVATE e ACTIVATE-T sottolineano “il potenziale beneficio clinico di mitapivat per i pazienti indipendentemente dal carico trasfusionale”. Ha aggiunto che se approvato negli Stati Uniti e nell’UE, il farmaco diventerebbe “la prima terapia potenzialmente modificante la malattia per questa comunità che attualmente ha opzioni di trattamento limitate”.

Noto anche come AG-348, mitapivat ha ottenuto la designazione di farmaco orfano per il trattamento della carenza di PK sia negli USA che nell’UE. Il farmaco ha anche lo status di farmaco orfano dalla FDA per la talassemia e la malattia falciforme. L’anno scorso, Agios ha riportato risultati positivi di fase II per mitapivat in pazienti con alfa e beta-talassemia non trasfusione-dipendente. Ha in programma di avviare due studi in fase avanzata, denominati ENERGIZE e ENERGIZE-T, in adulti con talassemia non regolarmente trasfusi e regolarmente trasfusi nella seconda metà del 2021.

Exit mobile version