Corriere Nazionale

Oncologia: assegnato il premio “Piero Trivella”

Bevacizumab biosimilare approvato in Europa

Maria Giovanna Trivella – cardiologa associata all’Istituto di fisiologia clinica (Ifc) del Cnr di Pisa –  da anni porta avanti, con l’associazione oncologica pisana “Piero Trivella”, una serie di riconoscimenti per i migliori lavori scientifici presentati da giovani ricercatori alla riunione annuale della Società Italiana di Cancerologia (Sic). I premi sono intitolati alla memoria del prof. Piero Trivella, medico e fondatore dell’Associazione oncologica pisana, pioniere durante l’esercizio della professione per l’attenzione dedicata al singolo paziente dal punto di vista sia terapeutico sia umano.

L’edizione 2020 del Premio, che cade nel centenario dalla nascita di Piero Trivella, è stata assegnata nell’ambito del congresso virtuale della Sic dedicato a “Precision Medicine: from tumor biology to clinical trials” organizzato nei giorni 3-4 dicembre: la vincitrice, su oltre 30 candidati, è Giulia Siravegna per il lavoro “Radiologic and Genomic Evolution of Individual Metastases during HER2 Blockade in Colorectal Cancer (Cancer Cell 34, 148–162 July 9, 2018  https://doi.org/10.1016/j.ccell.2018.06.004). Per la prima volta, a causa dell’emergenza coronavirus, è stato deciso di assegnare il premio a un lavoro scientifico, anzichè agli autori dei migliori poster presentati al Congresso, come avviene tradizionalmente.

La cerimonia di premiazione si è svolta online giovedì 3 dicembre, con un collegamento della vincitrice da Boston – dove ricopre attualmente un ruolo nella Facoltà di Harvard – con il presidente della SIC Nicola Normanno a Napoli, e con Maria Giovanna Trivella, in rappresentanza dell’associazione oncologica pisana, a Pisa.

I premi sono assegnati dietro valutazione di una Commissione Scientifica istituita ad hoc. L’elenco dei vincitori viene aggiornato sul sito ufficiale della Società di Cancerologia.

Vedi anche:

Exit mobile version