Site icon Corriere Nazionale

Neve a Milano: botta e risposta tra Sala e Salvini

Neve a Milano: botta e risposta tra Sala e Salvini

Neve a Milano, scintille tra Sala e Salvini. “Lo guardi il meteo?”, polemizza il leghista. “Io lavoro, tu no”, la replica del sindaco

Nella bufera di polemiche scaturite dalla nevicata abbondante che in mattinata ha creato qualche disagio a Milano, non potevano mancare le ‘scintille’ via social tra il milanese leader leghista, Matteo Salvini, e il sindaco meneghino, Giuseppe Sala.

“A Milano tram bloccati, strade con 20 centimetri di neve e caos… Sala non segue le previsioni del tempo?”, scrive su Twitter Salvini, riferendosi al preavviso sulla pressoché certa precipitazione. “Le seguo, certo, e seguo anche il lavoro di chi è sulla strada cercando di fare il possibile”, risponde via Facebook il sindaco, che poi attacca: “D’altro canto chi come me lavora da una vita è abituato a seguire le cose e poi ad agire”, mentre “chi come lui non ha mai lavorato è abituato più che altro a usare la tastiera e a fare grandi proclami”.

Un modo di agire differente, spiega la Dire (www.dire.it), dovuto, secondo Sala, a “personalità e modi di essere diversi, per fortuna dei milanesi” che, aggiunge l’attuale primo cittadino, “potranno cosi’ scegliere fra pochi mesi chi e’ piu’ credibile per prendersi cura di Milano”.

LEGGI ANCHE: A Milano oltre 15 centimetri di neve, il Comune ‘chiude’ i parchi pubblici

Sala si rivolge poi ai cittadini, appellandosi alla collaborazione: come nel 1985, “quando con un metro di neve sono andato a lavorare in Viale Sarca nel pieno di una nevicata che è rimasta nella storia”, sottolineando che “come me moltissimi milanesi”. Ecco perche’ per il sindaco il punto è “sempre lo stesso”, ossia “dobbiamo tutti fare la nostra parte, non solo a parole”, perché “solo così affronteremo il disagio dovuto a questi 20 centimetri di neve e, soprattutto, il grande problema della gestione di questa pandemia e di quello che verrà dopo”.

Exit mobile version