Corriere Nazionale

Attestati di Prestazione Energetica: online il portale SIAPE

PPI4MED: un progetto internazionale per l'innovazione nel Mediterraneo dall'efficienza energetica alla gestione ottimale delle risorse idriche

Fisco: operativi da oggi i siti ENEA 2019 per l'invio della documentazione per gli interventi di risparmio energetico legati a ecobonus e bonus casa

Energia: online il nuovo portale SIAPE per la raccolta degli Attestati di Prestazione Energetica (APE)

È online il nuovo portale SIAPE[1], lo strumento nazionale per la raccolta degli Attestati di Prestazione Energetica (APE) di edifici e unità immobiliari presenti nei catasti di Regioni e Province autonome. Il portale, implementato dall’ENEA, fornisce funzionalità e servizi a tutti i soggetti coinvolti nella filiera della riqualificazione energetica, dai singoli utenti ai tecnici, dalle banche alle amministrazioni locali.

“Il nuovo portale costituisce una base comune di conoscenze e la sinergia dei diversi soggetti di filiera potrà facilitare il percorso di rinnovo del patrimonio immobiliare”, sottolinea Mauro Marani, direttore della Divisione ENEA di Servizi Integrati per lo Sviluppo Territoriale. “L’opportunità di raccogliere e centralizzare in un’unica banca dati gli APE di edifici e unità immobiliari presenti sul territorio italiano è fondamentale per la conoscenza approfondita del patrimonio edilizio e può rappresentare un valido supporto per le politiche energetiche nazionali, sia per monitorarne l’efficacia che per individuare i settori con maggiore necessità di interventi di riqualificazione energetica”.

Al SIAPE, che ha l’obiettivo di gestire tutte le informazioni contenute negli APE e tracciare un quadro dettagliato dello stato dell’arte della riqualificazione energetica del parco edilizio nazionale, sono attualmente collegate 9 Regioni e 2 Province Autonome. Altre 3 Regioni si sono connesse recentemente al sistema e ulteriori 4 hanno richiesto le credenziali di accesso. Una volta ultimata la connessione diretta con tutti i catasti energetici delle Regioni e delle Province Autonome, il SIAPE potrà raggiungere il massimo delle sue potenzialità, consentendo anche di valutare l’efficacia a livello temporale degli incentivi messi in campo per la riqualificazione e l’efficientamento del patrimonio edilizio nazionale.

“Attraverso l’integrazione e l’interoperabilità con altre banche dati nazionali e regionali, il SIAPE potrà contribuire in modo determinante alla definizione di uno strumento di pianificazione strategica, finalizzato a individuare le aree con maggiore necessità di interventi di riqualificazione energetica, supportando la programmazione di politiche energetiche più efficaci, in funzione delle varie realtà territoriali”, aggiunge Marani, che evidenzia come le funzionalità di questo strumento risulteranno utili alle Pubbliche Amministrazioni per migliorare la pianificazione territoriale; alla filiera edile per adattare la progettazione di edifici e la scelta dei materiali agli specifici contesti territoriali; a tutti gli utenti interessati per analizzare in forma aggregata le caratteristiche energetiche di realtà territoriali simili al proprio contesto di riferimento.

“Il percorso intrapreso per l’istituzione del SIAPE, realizzato e gestito dall’ENEA, ha comportato in questi anni un intenso lavoro di raccordo e collaborazione fra tutti i soggetti coinvolti. Oltre a un’attività di connessione con tutti i catasti energetici delle Regioni e delle Province Autonome già esistenti nel sistema, ENEA ne sta supportando altre nella realizzazione dei rispettivi catasti energetici, con l’obiettivo di immettere nel SIAPE i dati relativi agli immobili di tutto il territorio nazionale” conclude Marani.

Per accedere al nuovo portale SIAPE: https://siape.enea.it

Exit mobile version