Corriere Nazionale

Dal CIPE via libera a 100 milioni per la ricerca scientifica

Malattie neurodegenerative: da Fondazione CR Firenze 500.000 per la ricerca. Aperto il bando per progetti su Alzheimer, Parkinson, SLA e SM

La Ministra Fedeli: “Puntiamo ad armonizzare politiche locali, nazionali ed europee”

La Ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli

ROMA – Dal Tecnopolo per la Medicina di Precisione, al monitoraggio per aree vulcaniche e sismiche, dall’archiviazione di campioni di ghiaccio, al reattore sperimentale per la produzione di energia attraverso la fusione. Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha deliberato oggi l’assegnazione di risorse per oltre 100 milioni di euro per finanziare progetti di ricerca scientifica e di grande rilievo tecnologico.

I finanziamenti provengono dal Fondo Integrativo per la Ricerca Scientifica (FISR) per gli anni 2016 e 2017 per oltre 26 milioni e dalla rifinalizzazione di circa 77 milioni di euro già approvati in precedenza dal CIPE per il medesimo Fondo che vengono riallocati.

“Queste risorse – sottolinea la Ministra Valeria Fedeli – ci consentono di dare un’attuazione più rapida ed efficace al Programma nazionale per la ricerca, finanziando e dando corso contemporaneamente a più interventi qualificati di sistema”.

“Nell’ambito delle dodici aree d’intervento del PNR, gli obiettivi sono due: da un lato garantire l’armonizzazione tra specificità regionali, politiche nazionali e scelte europee concorrenti, dall’altro fare in modo che gli Enti pubblici nazionali e le Università statali possano essere presenti su più filiere di ricerca per agganciare finanziamenti comunitari e fondi strutturali regionali. Continuano gli impegni strategici del Governo per la ricerca scientifica” conclude Fedeli.

Exit mobile version