Corriere Nazionale

Pizzarotti lascia il M5s: scintille sul web tra grillini

Federico Pizzarotti, sindaco di Parma

L’addio del sindaco di Parma sospeso dal Movimento spacca l’elettorato pentastellato

Beppe Grillo e Federico Pizzarotti

ROMA – «Non sono io ad essere cambiato, è il Movimento 5 stelle. Da uomo libero non posso che uscire dal Movimento 5 Stelle, da quello che è oggi, non da quello che era appena nato. Quelli del Parlamento sono diventati quelli delle stanze chiuse».

Con queste parole il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ha ufficialmente abbandonato i pentastellati ponendo fine a settimane di contrasti che hanno diviso anche la base grillina.

Prima di comunicare in conferenza stampa il suo addio al Movimento 5 stelle, dal quale era stato sospeso (144 i giorni in tutto), Pizzarotti aveva affidato a Facebook alcune riflessioni.

“Sono passati 7 anni dalla Carta di Firenze e dalla giornata entusiasmante al teatro Smeraldo, quando il Movimento 5 Stelle è nato. Io c’ero, ero lì a prendermi le mie responsabilità di cittadino. Da allora tante cose sono cambiate” ha scritto sul suo profilo Facebook.

In Rete, la piazza pentastellata per eccellenza, in molti non hanno preso bene la fuoriuscita di Pizzarotti dalla forza politica pentastellata: “Vomitevole sputare nel piatto dove hai mangiato. Buona fortuna. Farai la fine di Fini” scrive un utente sulla pagina di Pizzarotti sul popolare social network.

“Ripensaci, stai distruggendo ciò che di buono ha fatto il Movimento 5 stelle. Le beghe si discutono in famiglia se è vero che consideri il movimento la tua famiglia” aggiunge un altro utente. “Quindi vuole dire che aspettiamo anche le sue dimissioni…o rimarrà in carica come gli altri politici….che cambiano bandiera ma non poltrona?” si legge ancora.

“Io capisco solo che stai agendo per tuo tornaconto personale, se fossi onesto verso il movimento devi prima finire il tuo mandato di sindaco e POI candidarti come premier e/o promotore di tutte le iniziative organizzative che stai denunciando. La tua conferenza è contro il movimento, non per il suo miglioramento. A MIO PARERE questo è TRADIMENTO” attacca un altro utente su Facebook.

Non manca però chi prende le difese del sindaco di Parma: “Il M5S, di oggi, il cambiamento lo ha portato al suo interno e non all’esterno quindi ottima scelta del sindaco Federico Pizzarotti” scrive un utente.

“Bravo Federico, vai per la tua strada i giochini lasciali ai comici” aggiunge un altro utente.

“Un Sindaco che riesce nell’intento di rilanciare una città disastrata come Parma, meriterebbe maggiore rispetto. Ma il M5S ha deciso di umiliarlo, trattandolo alla stregua di un fantasma. Bravo Federico Pizzarotti, hai fatto la scelta giusta. Ormai il M5S è la casa degli intransigenti, degli ortodossi… E quando le case si riempiono di queste persone, sono destinate a disgregarsi” conclude un altro utente.

Exit mobile version