Site icon Corriere Nazionale

Chiesa attaccata in Francia: identificati assalitori

La polizia francese sul luogo dell'attentato

I due attentatori uccisi nel blitz in chiesa erano schedati

Nella foto Twitter la zona dove è avvenuto l’attacco alla chiesa ad opera di due terroristi

ROMA – Sono stati entrambi identificati i due uomini che martedì mattina hanno attaccato una chiesa a Saint-Etienne-du-Rouvray, cittadina nei pressi di Rouen, in Francia, prendendo in ostaggio sei persone prima di uccidere Jacques Hamel. Il sacerdote di 84 anni in quel momento stava officiando la Messa e in chiesa erano presenti tre suore e tre fedeli. Una delle religiose è poi riuscita a scappare e a dare l’allarme. Hanno un nome e un volto dunque gli autori del primo attacco terroristico in un luogo di culto in Europa, entrambi uccisi nel blitz delle teste di cuoio francesi. Uno è Adel Kermiche, 19enne francese di origini algerine che nel 2015 aveva tentato di raggiungere la Siria ma era stato respinto in Turchia. Già noto alle forze di sicurezza d’Oltralpe, era in libertà vigilata con il braccialetto elettronico e poteva uscire di casa solo per poche ore la mattina, dalle 8:30 alle 12:30. L’altro killer, le cui iniziali secondo “Le Point” sarebbero A.M.P., è un ventenne anch’egli di nazionalità francese. Come il complice, era stato schedato dall’intelligence francese tra le persone a rischio radicalizzazione.

Secondo BFMtv, inoltre, nella cella dove era detenuto il 19enne Adel Kermiche sarebbe stata trovata, lo scorso gennaio una scheda SIM. L’assalitore, liberato il 18 maggio, sempre secondo la tv francese, avrebbe affermato che la scheda telefonica era sua. Secondo il quotidiano francese “Le Monde“, il 19enne in passato avrebbe sofferto anche di disturbi psichici: dai 6 ai 13 anni era stato seguito da un centro specializzato. Intanto i centri di accoglienza psicologica allestiti a Saint-Etienne-du-Rouvray sono state prese d’assalto, come riporta “Le Point” dalla comunità locale, sotto choc per quanto accaduto nella terribile giornata di ieri. Il governo francese sta anche pensando di creare un sito web specializzato per i familiari di tutte le vittime del terrorismo. Il presidente francese, Francois Hollande, stamani ha tenuto un vertice con i rappresentati delle comunità religiose a Parigi. Alle 18:15 assisterà alla Messa di omaggio per il sacerdote rimasto ucciso ieri nell’attacco che si terrà a Notre Dame.

Exit mobile version