Trema l’Aquilano: terremoto di magnitudo 4.4

Epicentro localizzato tra Capitignano e Montereale

L'epicentro della scossa di terremoto di oggi
L’epicentro della scossa di terremoto di oggi

ROMA – Il terremoto torna a fare paura in provincia de L’Aquila, dove nel pomeriggio è stata registrata una scossa di magnitudo 4.4 (ML, magnitudo Richter).

L’epicentro è stato localizzato dalla Rete Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nelle vicinanze di Capitignano e Montereale. L’area si trova pochi chilometri a ovest del Lago di Campotosto.

Gli altri comuni più vicino all’epicentro, compresi entro i dieci chilometri, sono tutti in provincia de L’Aquila: Campotosto, Barete e Cagnano Amiterno.

A undici chilometro dall’epicentro del sisma odierno ci sono invece Amatrice, in provincia di Rieti, e Pizzoli, località dell’Aquilano.

Il terremoto di oggi è stato individuato a Sud dell’area interessata dalla sequenza sismica iniziata il 24 Agosto, nell’Italia Centrale, tra le province de L’Aquila e di Rieti.

Intanto continua a scendere il numero degli assistiti nelle aree colpite dalle forti scosse di terremoto del 24 agosto, 26 ottobre e 30 ottobre.

Come spiega la Protezione Civile sono 4.800 gli sfollati ospitati in palazzetti, centri polivalenti e strutture allestite ad hoc nel proprio comune.

Quasi 9.400 le persone accolte presso le strutture alberghiere lungo la costa adriatica e sul lago Trasimeno. Altre 2.900 si trovano in strutture ricettive distribuite sul territorio. Restano, infine, assistite in tende quasi 350 persone, una ventina nella regione Lazio e i restanti in Umbria.

Il maggior numero di assistiti si registra ancora nelle Marche, dove sono più di dodicimila.

Oggi, infine, è stata consegnata anche la nuova scuola di Arquata del Tronto. Dopo Cittareale, Norcia, Gualdo e Acquasanta Terme, è la quinta struttura scolastica provvisoria realizzata con il coordinamento della Protezione civile.

La scossa di terremoto del 24 agosto aveva reso inagibili la scuola dell’infanzia “G. Flavi” e la primaria e secondaria di 1° grado “A. Ruffini” di Arquata del Tronto.

La nuova scuola, situata in località Borgo, ospiterà nei prossimi mesi un centinaio di studenti. Al momento, per garantire il regolare svolgimento delle lezioni, tutti i ragazzi seguono le attività scolastiche a San Benedetto del Tronto.